Ternana, Pochesci: “Qui vengono tutti per difendersi…”

Neanche la partita contro il Novara è quella buona. La Ternana non va oltre l’1-1 contro la squadra di Corini e resta ancorata sul fondo della classifica. Sandro Pochesci non è propriamente soddisfatto: “Oramai vengono qui solo per difendersi. Ci manca da troppo tempo la vittoria, come concediamo mezza azione ci fanno gol. Loro erano convinti di vincerla, poi nel finale hanno contestato un rigore quando ne avevamo due per noi. Ci manca un po’ il tiro, costruiamo molto ma manchiamo nel tiro. Non ci gira tanto bene, però stiamo tutti quanti li. Non posso dire nulla ai miei ragazzi. Stiamo li nel gruppone, ci servono le 2-3 vittorie di fila. Nessuno ci ha mai battuto sotto il profilo del gioco”. Occhi rivolti al mercato, questa squadra necessita di rinforzi: “La società sa il fatto suo, nessuno qui è venuto per retrocedere. Si ha intenzione di andare avanti con questo gruppo, questi ragazzi mi hanno stupito per impegno e serietà. Non siamo mai stati favoriti dagli episodi. La chiave potrebbe essere questa: più qualità davanti alla porta”.

Parla poi alle tv locali Martin Valjent, autore del quasi immediato pareggio: “Non ho esultato perché avevo la rabbia dentro. Sono contento per il gol ma oggi contava solo vincere. Stiano lavorando tanto il Novara ha tirato in porta una volta sola. Quando ho spazio ho licenza di salire e dare una mano davanti per propormi e fare cross”. A chi dedicare la rete? “Dedico il gol sempre a mio nonno ma oggi in particolare lo voglio dedicare al ragazzo scomparso”. Infine, sugli episodi lo slovacco glissa: “In campo non ho visto bene. C’è un arbitro. Noi crediamo tanto, abbiamo bisogno di sbloccarci e di vincere.tutta la squadra sta facendo meglio. Siamo meno spregiudicato anche se alla fine abbiamo rischiato andando tutti avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.