Ternana, Pochesci: “Serve un’ulteriore considerazione. Con la Salernitana partita fondamentale”

E’ ricominciata com’è finita, vale a dire con una sconfitta. Un’Empoli cinico si è portato via la posta piena e Sandro Pochesci, alle telecamere di Sky, ha così analizzato la gara: “La bellezza del calcio è anche questa, stavo pensando a come ha fatto un giocatore tecnico come Tremolada a sbagliare un rigore in movimento, sul suo piede poi, però come ho detto, il calcio è anche questo. Abbiamo provato a giocarcela al meglio, sono convinto che l’Empoli sia una delle 3 squadre che giochi il miglior calcio in tutta la serie, se sei fortunato vai in vantaggio, se sei sfortunato, come noi, perdi. Abbiamo bisogno di quella scintilla che ci dia una motivazione ulteriore, la società c’è e anche i giocatori e i tifosi ci credono. Noi dobbiamo guardare al nostro campionato, dobbiamo vincere le partite in casa, basta poco a questa squadra per accendersi, giochiamo sempre bene, non è mai facile fare gol, però creiamo, giochiamo, siamo il quinto attacco, anche se prendiamo gol siamo sempre lì a giocarcela. Non è facile giocare contro una squadra tecnica, veloce e ben organizzata come l’Empoli. Lunedì sera è la partita della vita, dobbiamo vincere contro la Salernitana, avremo anche il supporto dei nostri magnifici tifosi, non possiamo sbagliare, con i se e i ma non si va da nessuna parte, testa a lunedì per portare i 3 punti a casa”.

Il centrocampista Alessandro Bordin, a MEP Radio, è decisamente rammaricato: “L’ammonizione non mi ha condizionato la partita, se c’è da entrare duro ci entro. Va bene cosi. Siamo tutti avvelenati. La partita è andata cosi. Anche alla fine del primo tempo abbiamo avuto occasioni che non sono andate a buon fine. Siamo rammaricati ma guardiamo alla prossima”. Nonostante le sirene di mercato non dovrebbe muoversi da Terni: “Credo che resterò”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.