Volley donne, la Gecom Perugia vuole stupire: ecco Michela Catena

Dopo aver perso per due anni di fila i playoff la Gecom Security Perugia vuole continuare a stupire e magari riprendere la corsa verso la serie A2. Ecco quindi un colpo di assoluto rilievo, vale a dire Michela Catena, che, proveniente da Pavia, sarà il nuovo martello della squadra. Ventiquattrenne di Civitavecchia, la Catena scende di categoria per ritrovare la A2 proprio con le magliette nere, una scelta che potrebbe far storcere il naso a tanti ma non certo alla schiacciatrice: “Mi ha subito intrigato il programma della società – ha spiegato senza giri di parole le neo arrivata – è un progetto ambizioso. Dopo cinque stagioni in serie A, scendo di categoria per vincere. La squadra ha fatto molto bene anche nella scorsa stagione, è un bel gruppo che gioca insieme da tempo, sono giovani e con ampi margini di crescita. Voglio dare il mio contributo e la mia esperienza alla squadra in modo da poter crescere insieme e arrivare a raggiungere i nostri obiettivi. La società è seria e determinata a raggiungere traguardi prestigiosi, c’è la volontà di riportare Perugia in serie A e sono molto contenta della fiducia che lo staff e la società hanno riposto in me. Ho vinto la B1 qualche anno fa a Formello, quando ancora la prima classificata aveva la promozione diretta, sicuramente non è un campionato facile, ci sono atlete di livello e, non poco importante, anche molte partite da giocare. Il campionato è lungo e per questo è fondamentale mantenere la concentrazione e dare il massimo fino alla fine”. Tra le sue doti, oltre ad una duttilità che consente al tecnico di poter disporre di diverse soluzioni, vanno annoverate un’ottima fisicità in virtù dei suoi 191 centimetri di altezza e anche una buona incisività in fase offensiva, basti pensare che la pallavolista laziale è tra le migliori realizzatrici dello scorso campionato di A2 con ben 270 punti realizzato. A lei adesso il compito di dare un contributo valido al fine di riportare la Perugia femminile del volley ai fasti di un tempo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>