Arrestati i ladri dei furti di Montecastrilli: presi nel lungomare di Rimini

Da Montecastrilli a Rimini per prenderli e sbatterli in galera, dopo dieci giorni di indagini. Sono stati bravissimi i Carabinieri  della locale stazione e quelli del comando provinciale di Terni ad arrivare ai responsabili dei furti avvenuti a Montecastrilli nei giorni scorsi (19 e 21 luglio). In pochissimo tempo hanno dato un nome e cognome ai due balordi anche perché si tratta di due rumeni senza fissa dimora. Sono stati presi da alcuni poliziotti della Questura di Rimini, durante un controllo sul lungomare. La banca dati delle forze dell’ordine già conteneva  l’ordine di cattura emesso dal Gip del Tribunale di Terni, su richiesta della Procura della Repubblica.  Si tratta di due rumeni: P.G. classe 1969, e R.V.G. classe 1988. Ora sono rinchiusi in carcere.  Sono responsabili di due furti in abitazione nella frazione di Casteltodino, in via Tuderte, uno dei quali fatto nella notte con i proprietari che dormivano in casa. Si erano presi collane, anelli e bracciali in oro, per un valore di diverse migliaia di euro. I Carabinieri sono stati scrupolosi, hanno registrato tutti i particolari e hanno visionato più volte le immagini registrate dalle telecamere degli impianti di sicurezza installate nelle abitazioni. Sono stati bravi nel ritrovare un cellulare abbandonato o dimenticato poco distante dall’abitazione dove è avvenuto uno dei due furti. Alla fine tutto tornava e gli indizi raccolti hanno consentito di arrivare in fretta ai due rumeni arrestati nelle ultime ore.