Terni, frode informatica ai danni di un’azienda, sottratti 50 mila euro

TERNI – E’ riuscito ad entrare in possesso, in modo fraudolento, dei codici di sicurezza del conto corrente bancario intestato di un’azienda del ternano, disponendo poi diversi bonifici bancari, per un importo totale di circa 50 mila euro, a favore di diversi soggetti: con questa accusa un quarantacinquenne residente in provincia di Napoli, incensurato, è stato denunciato dai carabinieri di Terni per il reato di frode informatica.
Secondo quanto riportato dall’Ansa Umbria a svolgere le indagini i militari del comando stazione di Collescipoli, a seguito della presentazione di una denuncia-querela contro ignoti.

 Dagli accertamenti è emerso che l’uomo era riuscito nella frode dopo la clonazione di una sim card telefonica intestata alla società vittima dell’episodio. In corso di identificazione i soggetti verso i quali sono stati eseguiti i bonifici.