I Sindaci di Marsciano e Todi chiedono garanzie per Pantalla. In otto scrivono alla Regione.

” Vogliamo che la Presidente della Regione, anche per iscritto, garantisca che, non appena esaurita la fase emergenziale del coronavirus, il nostro ospedale di Pantalla torni ad essere il punto di riferimento per la sanità della Media Valle del Tevere. La riorganizzazione della sanità umbra passa per la valorizzazione delle nostre eccellenze, non per la chiusura del nosocomio “, lo dicono i Sindaci del comprensorio a cominciare da Antonino Ruggiano di Todi e Francesca Mele di Marsciano. Con loro anche Toniaccini di Deruta, Marinelli di San Venanzo, Federici di Massa Martana, Iachettini di Collazzone, Brugnossi di Monte Castello Vibio e Coata di Fratta Todina. Temono  la scelta fatta in questi giorni dalla Regione, paventono il rischio di una riconversione destinata a segnare il fututo dell’ospedale di Pantalla. Per questo chiedono garanzie , non solo a voce ma un impegno scritto direttamente dalla Presidente Tesei. Detto questo i Sindaci si dichiarano “comprensivi rispetto alla scelta fatta, perchè nel momento del bisogno ognuno deve fare la sua parte e noi non ci tireremo indietro “.