Todi, i Carabinieri salvano la vita a una donna ferita: decisive le manovre di primo soccorso

Nell’ultimo fine settimana i familiari di una anziana signora hanno chiamato i Carabinieri per un grave incidente domestico accaduto ad una loro congiunta . Ai militari dell’aliquota radiomobile della compagnia di Todi, giunti sul posto, è stato riferito che la donna era caduta. I Carabinieri sono entrati nell’abitazione ed hanno trovato l’anziana signora sul pavimento, in stato di incoscienza e con una grave ferit al braccio. I militari hanno attuato immediatamente le manovre di primo soccorso e ponendo le dita sull’arteria giugulare hanno accertato la presenza del battito cardiaco della poveretta, provvedendo con una cintura a stringerle il braccio, riducendo così l’ampia fuoriuscita di sangue. La donna dava lievi segni di vita e i militari hanno richiesto l’intervento del personale sanitario del 118, mentre continuavano le operazioni di primo soccorso. All’arrivo del personale medico la persona è stata condotta d’urgenza all’Ospedale di Perugia e sottoposta ad un delicato intervento chirurgico per la ricostruzione della ferita. Il personale sanitario del 118 intervenuto e successivamente il medico del pronto soccorso dell’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, hanno riferito ai Carabinieri che il loro operato aveva -ragionevolmente- evitato la morte per sanguinamento della donna. Il dirigente medico del 118 , con una lettera trasmessa ai superiori dei militari intervenuti, ha elogiato il loro operato, precisando che avevano eseguito tecniche e manovre sanitarie fuori dal loro compito primario, in maniera determiante, per consentire che la paziente raggiungesse viva la sala operatoria dove era stata sottoposta ad urgente intervento chirurgico.