Donna tenta il suicidio: salvata in extremis da un poliziotto. Passignano lo premia

Il Comune di Passignano sul Trasimeno ha premiato il sostituto commissario della Polizia di Stato Massimo Filippo Vergati, suo cittadino, per avere messo in salvo  una donna che nel giugno scorso aveva tentato di suicidarsi da uno dei cavalcavia del raccordo Perugia-Bettolle. Il riconoscimento è stato consegnato dal Sindaco Sandro Pasquali. Vergati era impegnato in un servizio di scorta al Procuratore generale di Perugia Sergio Sottani. Alla vista della donna il personale con il magistrato si era subito fermato, salvandola. Nel riconoscimento a Vergati, si sottolinea ” senso del dovere, generoso altruismo, coraggio, professionalità e competenza” nell’intervento. “Un atto che deve essere preso come esempio – è detto nella pergamena consegnata a Vergati – da tutti i cittadini. La vita umana è preziosa e lei con il suo gesto ha evitato che in un momento di irrazionalità si potesse consumare una tragedia. Il Sindaco, il Consiglio e la comunità tutta la ringraziano”.