Moto Club Trasimeno, bilancio positivo a Gioiella per il collegiale di motocross femminile

E’ stata scuola “vera”, nonostante il caldo estivo che ha fatto sentire maggiormente l’impegno fisico e mentale. Ma nessuna tra le trenta pilotesse di motocross presenti al circuito “Rosadi” di Gioiella per il collegiale organizzato da Federmoto, ha mostrato di accusare la fatica. Tutte hanno invece mostrato interesse e voglia di fare, hanno posto domande e messo in pratica gli insegnamenti dei tecnici, hanno rispettato rigorosamente i tempi imposti dal programma e nessuna si è lamentata.

Bilancio dunque ampiamente positivo per l’iniziativa fortemente voluta dalla Consigliera Federale Monica Goi, coordinatrice della Commissione Femminile, anche come prologo della gara di campionato italiano in programma nel prossimo week end, e ospitata sul proprio impianto dal Moto Club Trasimeno di Castiglione del Lago. “E – ha aggiunto la Goi – anche in questa circostanza è emersa la solidarietà femminile visto che le ragazze si sono incoraggiate e si sono aiutate, salvo poi dare il massimo quando sarà il momento della competizione”.

Alla convocazione di Federmoto hanno risposto in maggioranza le conduttrici più giovani, a partire addirittura da 7 anni di età, alcune delle quali stanno acquisendo l’esperienza e le conoscenze necessarie per il debutto nelle competizioni, fino alle ultra-quarantenni, la cui attività spazia dal motocross alle altre specialità del fuoristrada.

Il gruppo è stato suddiviso in base all’esperienza ed alle moto utilizzate dalle partecipanti e ogni “classe” è stata affidata alle cure di diversi tecnici, sotto la guida di Davide Degli Esposti, referente del progetto, ex-pilota, amatissimo dagli appassionati per essere stato a lungo il miglior esponente, a livello nazionale, del supercross, la variante USA, indoor, del motocross tradizionale, caratterizzata da grandi salti, curve velocissime, sequenze di dossi e ritmo infernale.

Rigoroso, entusiasta, dinamico e comunicativo, Degli Esposti ha coordinato il gruppo di cui hanno fatto parte Floriana Parrini, Roberto Lombrici, Alessandro Tassinari, Luca Milani e ben due esponenti del crossismo umbro, l’ex-campione tricolore (ma ancora giovanissimo) Alessandro Pagliacci, di Piegaro, e Ivo Lasagna, magionese, portacolori del Moto Club Trasimeno, in qualità di allievo-tecnico, e pilota in piena attività, tanto che ha dovuto lasciare lo stage per disputare a Ponzano di Fermo, nelle Marche, la seconda prova dell’italiano sidecarcross, che al momento lo vede in prima posizione, in coppia con il fratello Ivan.

Le ragazze hanno impegnato vari tratti del percorso di Gioiella e anche dell’area del tracciato per ripetere gli esercizi, sotto l’occhio attento dei tecnici; poi domenica, verso la conclusione dell’incontro, è stata data la possibilità alle più esperte di effettuare un vero e proprio test lungo l’intero tracciato.

Ampia soddisfazione è stata espressa sia dalla Consigliera Goi sia da Paolo Burini, Presidente del Moto Club Trasimeno, sodalizio che si è trovato, in due mesi, ad ospitare ben due collegiali voluti da Federmoto al punto da ricevere, per il circuito di Gioiella, l’appellativo di “Coverciano del motocross”. Ora l’associazione castiglionese è attesa a cinque giorni di intensa attività per accogliere al meglio il tricolore che, oltre alla categoria Femminile, comprende la classe 125 e gli Over 40.