Amelia, all’istituto omnicomprensivo il premio del Miur

AMELIA – L’istituto Omnicomprensivo di Amelia è risultato vincitore del bando pubblico del MIUR, finanziato con Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020- Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE) , vedrà  le classi IV e V della scuola primaria,  impegnati in moduli di approfondimento sui temi di potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico. Al progetto, a cui ha attivamente collaborato il comune di Amelia assessorato alla cultura, vede anche la partecipazione di altri istituti scolastici del comprensorio Amerino. Nello specifico due sono i moduli che verranno attivati: “Una giornata con Germanico” e “Percorrendo la via Amerina”. Gli appuntamenti per ciascun modulo sono 5 e si svolgeranno tutti in orario extrascolastico e quello che è sorprendente è che a partecipare ai moduli sono più di 160 bambini. Il
primo appuntamento è previsto per il 4 gennaio con il modulo “Una giornata con Germanico” l’obiettivo sarà quello  di far conoscere approfonditamente il personaggio e applicare le più innovative tecniche multimediali come la fotomodellazione e lo stop motion. Seguirà a primavera il modulo “Percorrendo la Via Amerina” che invece porterà i bambini ad esplorare percorsi e luoghi intorno alla città di Amelia fino a Falerii Novi per poi, una volta acquisite le conoscenze, svolgere una visita guidata e impostare un sito web. Questo interessante progetto che coinvolgerà il Museo Archeologico e la Cisterna Romana e altri importanti siti cittadini, è possibile grazie alla collaborazione degli Insegnati esperti che si metteranno in prima linea e le associazioni e le competenze  locali: come Sistema Museo,Il Cammino della Luce,  Fai, Italia Nostra. Il progetto si concluderà a maggio nei giorni in cui la città di Amelia, ospiterà l’importante convegno internazionale che è inserito negli eventi 2019 in occasione del Bimillenario della Morte di Germanico. Questo progetto che coinvolge i bambini, le famiglie e tutti gli esperti presenti nel territorio vuole, oltre che a far conoscere e apprezzare la storia del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico ,  diffondere  e preparare la cittadinanza a celebrare i 2000 anni della morte di Germanico perché Amelia ha il privilegio di ospitare nel Museo Archeologico, l’unica statua bronzea del celebre condottiero, giunta fino a noi.

.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>