Assemblea legislativa, la presidente Porzi alla presentazione del libro: “Nel segno dei padri”: “Le grandi conquiste su diritti e libertà non vanno date per scontate”

PERUGIA – “È stato un modo per ribadire alle giovani generazioni che le grandi conquiste in tema di diritti e libertà individuali non vanno date per scontate, perché c’è chi ha combattuto per questo, perdendo la propria vita in guerre che lasciano sempre cicatrici e fratture”. Così la presidente dell’Assemblea legislativa Donatella Porzi, intervenendo a Palazzo Cesaroni alla presentazione del libro “Nel segno dei padri”, di Giacomo Marinelli Andreoli, alla presenza anche della figlia della protagonista, Franca Vantaggi, e del professor Giancarlo Pellegrini (Università di Perugia).

“La guerra lascia sempre lacerazioni incredibili – ha detto la presidente Porzi – e la storia di Peter e Guglielmina, l’uno figlio dell’ufficiale tedesco ucciso a Gubbio il 20 giugno 1944 e l’altra figlia di uno dei ’40 martiri’, è una storia di riconciliazione e di perdono scritta da persone comuni, i veri protagonisti del nostro passato. Quello raccontato nel libro è dunque un esempio di come superare le fratture e le ferite attraverso il dialogo e il confronto. Una storia piena di valori positivi che abbiamo consegnato alle nuove generazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.