Calvi dell’Umbria, presentato romanzo di Germano Rubbi su eccidio tedesco del 1944

CALVI DELL’UMBRIA – Successo e commozione ha suscitato la presentazione del libro “I partigiani non c’erano”  dello scrittore e regista narnese Germano Rubbi (Dalia edizioni) che tratta l’eccidio di Calvi dell’Umbria del 1944 da parte di un plotone nazista. L’iniziativa si è svolta nella sala del consiglio comunale alla presenza dell’autore, del sindaco Guido Grillini e dell’amministrazione. Particolarmente colpiti i parenti delle vittime che erano presenti in sala invitati dal Comune e che hanno rivissuto con grande partecipazione emotiva quei giorni attraverso le descrizioni del romanzo. Il libro ripercorre le vicende legate allo sterminio consumatosi da parte tedesca la mattina del 13 aprile 1944, quando un plotone di esecuzione fucilò 16 persone, molti dei quali cittadini comuni, alcuni poco più che 14enni. Secondo i tedeschi erano sospettati di collaborare con i partigiani. La ricostruzione di quei giorni vuole che il 12 aprile un gruppo di cittadini calvesi venissero arrestati e portati nella caserma dei carabinieri per essere giustiziati sulla piazza del paese il giorno dopo da 20 soldati delle SS tedesche, senza alcun processo. I loro cadaveri furono poi abbandonati sul posto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>