Cannara, studenti e istituzioni in visita ad Agriumbria. Il vicesindaco: “Grazie a Coldiretti che ci ha dato questa possibilità”

CANNARA – Studenti cannaresi e Assessore in visita ad Agriumbria venerdì e sabato prossimi. Anche quest’anno la Coldiretti ospiterà gli alunni di primaria e secondaria cannaresi alla manifestazione che rappresenta la vetrina dell’agroalimentare italiano. La mostra mercato giunta alla 49° edizione da sempre riscuote un grande successo di visitatori appassionati di  Agricoltura, Zootecnia e Alimentazione.

E’ proprio in questo contento che presso lo stand della Coldiretti Umbria, all’interno del Padiglione 7 di Umbriafiere, nelle giornate del 31 Marzo e del 1 Aprile, saranno allestiti laboratori di Fattoria didattica dedicati ai bambini più piccoli delle scuole, a cura delle aziende agricole Angelucci, Aquilone, Parco dell’Energia Rinnovabile e del Podere di Assisi. Un piccolo mondo, fatto su misura per giovani aspiranti agricoltori che  potranno visitare pure la fattoria degli animali, accompagnati dai tecnici dell’Associazione Regionale Allevatori, per poi cimentarsi in  attività relative alla filiera agricola a km 0, al riciclaggio creativo e all’energia alternativa.

Gli alunni della primaria parteciperanno appunto ai laboratori, mentri i ragazzi più grandicelli della sezione secondaria visiteranno la fiera accompagnati dagli esperti di Coldiretti. Per tutti è prevista una salutare e golosa merenda preparata dalle sapienti mani dell’Agrichef dell’azienda agricola Parco Fiorito.

“Ringrazio Coldiretti – dice il Vicesindaco con delega all’Istruzione Elisabetta Galletti – che ha voluto darci anche quest’anno la possibilità di far conoscere da vicino ai nostri ragazzi il mondo agricolo. Nell’era dei nativi digitali e, senza nulla togliere ad essa, dar loro la possibilità di accostarsi a queste tematiche avvicinandoli alla realtà agricola,  far crescere in loro la cultura del mangiar sano come stile di vita improntato alla salute e al benessere, convincendoli che è meglio un prodotto artigianale a filiera corta rispetto a quelli industriali con la speranza di allontanarli dai cibi spazzatura è il nostro compito primario.  Non secondari riciclaggio e energie alternative; esperienze che i ragazzi non potranno fare altro che riportare nelle proprie famiglie solleticando altresì la curiosità e l’interesse di genitori e parenti per una più ampia diffusione del rispetto e della cura dell’ambiente. Come lo scorso anno sarò ben lieta ed entusiasta di accompagnare i ragazzi durante questa bellissima uscita didattica!!”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>