Castiglione del Lago, scuole: gli alunni delle Primarie riscrivono l’Inno alla gioia per la Festa dell’Europa

CASTIGLIONE DEL LAGO – Gli alunni delle primarie di Castiglione del Lago riscrivono in lingua italiana l’Inno alla gioia e prendono così parte da protagonisti alla Festa dell’Europa 2019.

Ha coinvolto i tanti studenti dei plessi delle scuole elementari di Castiglione del Lago, Pozzuolo e Colonnetta il progetto europeo “Erasmus+ R-EU Connected” che in maniera divertente, stimolante e partecipativa li ha fatti riflettere sul motto “uniti nella diversità”. Lo stesso che ha ispirato la melodia della Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, adottata nel 1985 dagli Stati membri quale proprio inno ufficiale.

A distanza di quasi due secoli, dunque, gli studenti castiglionesi si sono divertiti e appassionati a inventare un nuovo testo, in lingua italiana, sulla stessa celebre melodia, compiendo così un insolito viaggio musicale attraverso i valori del multiculturalismo, dell’inclusione sociale e della cittadinanza attiva.

Grazie poi alla collaborazione con le bande musicali Giacomo Puccini di Pozzuolo, Filarmonica Giuseppe Verdi di Sanfatucchio e alla Scuola comunale di musica del Trasimeno il testo è stato presentato pubblicamente in tre distinte performance musicali la scorsa settimana a ridosso appunto del 9 maggio.

Partner del progetto è stata l’Associazione di Promozione Sociale Laboratorio del Cittadino.

A livello europeo vi hanno invece partecipato i seguenti soggetti: La Ligue de l’Enseignement di Parigi, L’associazione Gong di Zagabria, La Fondazione ClasseScuola di Warsavia e la scuola secondaria musicale di Heraklion.

Il progetto si è articolato in tre fasi che hanno consentito agli studenti di appropriarsi dei valori associati all’opera musicale di Beethoven e di scrivere poi il testo della loro versione di Ode alla Gioia, reinventando a modo proprio il futuro europeo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail