Città di Castello, cerimonia per ricordare i tifernati uccisi dai tedeschi a Pian dei Brusci

CITTA’ DI CASTELLO – I nove contadini uccisi dall’esercito tedesco in ritirata durante il passaggio del fronte del 1944 a Pian dei Brusci saranno ricordati sabato 8 luglio con la tradizionale commemorazione della strage promossa dall’Istituto di Storia Politica e Sociale “Venanzio Gabriotti” e dal Comune, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, l’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra, il Comitato Trestina per la Pace, le Pro Loco di Badia Petroia e Trestina, le scuole del territorio. Alla celebrazione parteciperanno il vice sindaco Michele Bettarelli, l’assessore Luca Secondi e il presidente del consiglio comunale Vincenzo Tofanelli, insieme ad alcuni componenti dell’assemblea elettiva cittadina, che insieme all’amministrazione comunale sostiene il progetto “Tracce della memoria”, grazie al quale a Città di Castello sono in rete tutti i luoghi teatro degli eccidi civili durante la Seconda Guerra mondiale. Dopo il ritrovo alle ore 9.30 presso il parcheggio dell’azienda Stile di Bivio di Lugnano, il corteo salirà fino a vocabolo Pampanano e, quindi, davanti all’edicola dove si consumò l’eccidio verrà deposta una corona d’alloro per ricordare le vittime innocenti della furia nazifascista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.