Consiglio regionale, Smacchi sul bilancio consuntivo: “Non siamo arroccati ai privilegi”

“L’assemblea legislativa ha votato all’unanimità il consuntivo per l’esercizio finanziario del Consiglio per il 2014, un documento attraverso cui confermiamo la capacità dell’Umbria di venire incontro alle esigenze dei cittadini, senza arroccarci nei privilegi”. Così il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd), candidato nella lista del Partito democratico per il secondo mandato commenta la seduta odierna del consiglio regionale. Nel bilancio consuntivo scendono infatti le spese legate alle indennità di carica, quelle relative al funzionamento dei gruppi consiliari e dell’assemblea, oltre alle spese di rappresentanza e al personale. Il contenimento della spesa, dal 2013 al 2014, è di 780mila euro.

“E’ inconcepibile una politica che, invece di stare vicino ai cittadini, si arrocca nei propri privilegi o addirittura viene coinvolta in scandali. L’Umbria – spiega Smacchi – in questi anni ha dimostrato di non essere una di quelle Regioni passate agli onori delle cronache per uso improprio delle risorse pubbliche. Anzi, abbiamo mostrato di saper impostare progetti per il futuro e di saperli realizzare. Siamo pronti a concretizzare anche tutti i progetti che potremo attuare con la prossima programmazione europea. Siamo pronti a “Realizzare il futuro” tutti insieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.