Da Roma un premio a Cannara e Foligno in ricordo di Valter Baldaccini

CANNARA – Nella sala della Protomoteca del Campidoglio in Roma, sabato scorso si è svolta la cerimonia di conferimento del Premio Internazionale “Chiara Lubich per la Fraternità”, intitolato alla fondatrice del Movimento dei Focolari. Istituito nel 2008 e rivolto alle amministrazioni comunali di ogni parte del mondo che diffondono attraverso il loro operato la cultura della fraternità, conta oggi 140 Comuni impegnati a promuovere la pace, i diritti umani, la giustizia e la fraternità.

L’ “Associazione Città per la Fraternità”, ideatrice del premio, ha inserito nell’evento una tavola rotonda dal titolo: “Dialogo e Comunità: quale rapporto con la Fraternità? Dall’impegno locale a quello globale per una nuova coesione sociale”.

Hanno preso parte al dibattito personalità del mondo islamico e cattolico, tra cui il Card. Joao Braz de Aviz, già arcivescovo di Rio de Janeiro, docenti di antropologia e di urbanistica, coordinati da Michele Zanzucchi Direttore di “Città Nuova”, la rivista dei Focolarini.

Quest’anno il premio è andato alle città di Cannes (1°), Cannara e Foligno (2°), San Severino Marche e Tolentino (3°), con menzione d’onore a Trieste e Pisa.

Cannara e Foligno : perché? E’ scritto nella motivazione: “Alle città di Cannara e Foligno affinché, insieme e distintamente, possano portare avanti progetti per il Bene Comune per la Solidarietà e Fraternità incarnati dall’uomo e imprenditore Valter Baldaccini con la sua Azienda, affinché il lavoro sia sempre più azione di dignità e non solo di profitto e possa generare occasioni di Comunità, Dialogo e amore per il Territorio”.

A Cannara Valter è nato e vissuto, Foligno è la sede della “Umbra Group” da lui fondata. E’ dunque un alto riconoscimento alla figura soprattutto umana di quest’uomo che è stato un esempio di fedeltà agli ideali cristiani, di apertura al prossimo di ogni lingua e colore, di impegno verso i più deboli in una concezione della vita che ha saputo coniugare l’economia con l’etica e trasformare il principio della solidarietà da idea astratta, fin troppo abusata, a concretezza di azione.

A ritirare il premio sono stati il Sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, e l’Assessore allo sviluppo economico del Comune di Foligno, Giovanni Patriarchi.

Nel corso della cerimonia hanno preso la parola l’assessore Paolo Masini del Comune di Roma, delegato al dialogo interreligioso, che ha portato il saluto del sindaco Ignazio Marino; la dott.ssa Donatella Tesei, Sindaco di Montefalco e Vice Presidente dell’Associazione “Città per la Fraternità”, la quale ha sottolineato il valore dell’iniziativa che tende ad instaurare un modello positivo nelle amministrazioni comunali; il dott. Antonio Baldaccini, Amministratore Delegato della “Umbra Group”, il cui intervento ha suscitato un caloroso applauso rivelando come gli ideali del padre siano stati fatti propri dai suoi tre figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.