“Donne e lavoro”, si confrontano Ascani, Bellanova, Marini e Mori

PERUGIA – Il tema era ‘Donne e lavoro’ e a trattarlo davanti a una folta platea sono state infatti quattro donne impegnate in politica e nelle istituzioni locali e nazionali. Nell’incontro organizzato a Perugia dal Partito democratico, giovedì 13 settembre, sono infatti intervenute l’ex viceministra allo sviluppo economico Teresa Bellanova, già membro della segreteria nazionale del Pd, la deputata Anna Ascani, la presidente della Giunta regionale dell’Umbria Catiuscia Marini e la consigliera comunale di Perugia Emanuela Mori che ha coordinato l’evento.

“Cerchiamo di coniugare alcune questioni rilevanti – ha detto Emanuela Mori – come il ruolo della donna nella società, le condizioni di lavoro e l’inserimento nel mondo lavorativo. Non ci dobbiamo dimenticare che l’articolo 1 della Costituzione recita che ‘L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro’. Da sempre il nostro partito si è impegnato in questo facendo del lavoro una delle sue battaglie, stimolato spesso anche dalle domande della società civile”.

“Siamo qui – ha dichiarato Teresa Bellanova – anche per confrontarci con quegli uomini e quelle donne che avranno ricadute negative dalle scelte che sta compiendo il governo. Quando si decide di tagliare le risorse per le periferie, e questa era una città destinataria di importanti risorse per progetti che avrebbero migliorato le condizioni di vita delle persone, dobbiamo protestare come stiamo facendo adesso in Parlamento. La nostra opposizione ferma alla Camera punta a dire questo: governo fermati, non farti prendere dall’idea di cancellare tutto quello che è stato fatto prima, perché le idee che hai sono pessime e le scelte che abbiamo fatto con il governo precedente portano a risolvere i problemi delle persone”.

“Iniziativa importante legata alla contemporaneità delle problematiche di cui si parla. Finalmente – ha commentato il vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria Marco Vinicio Guasticchi, presente all’incontro – non si parla più di temi astratti ma di problemi attuali, di lavoro e di donne, con dei casi concreti e con personaggi che a livello istituzionale hanno avuto o hanno tutt’ora un ruolo importantissimo. Uno spaccato di quello che è il mondo del lavoro e il rapporto della donna con il lavoro evidenziano tante criticità e soprattutto fanno ipotizzare soluzioni che in molti casi sono già state impostate dal passato governo”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta