E45, Verini: “Di Maio e il Governo rispondano ai sindaci”

PERUGIA – “Luigi di Maio e il Governo non possono continuare a ignorare l’appello dei sindaci romagnoli, toscani e umbri che ancora questa mattina si sono ritrovati nella zona del viadotto Puleto sulla E45, per manifestare e ribadire l’urgenza e la necessità di un incontro e soprattutto di provvedimenti immediati davanti ai gravi danni economici e sociali causati dalla chiusura del viadotto. Le stesse Regioni Emilia-Romagna, Toscana e Umbria nei giorni scorsi avevano chiesto al Governo lo Stato di emergenza e provvedimenti relativi. Mentre si profila una parziale riapertura dell’arteria (in condizioni di sicurezza) e mentre è necessario accelerare al massimo i lavori dell’Anas per la piena messa in sicurezza e ripristino dell’infrastruttura e quelli per la viabilità alternativa, è urgente dare risposte concrete ai danni subiti e ancora in atto per imprese, lavoratori , operatori commerciali e turistici, aziende di trasporto. Preferiremmo non fare polemiche, ma solo cercare di risolvere i problemi. E tuttavia il silenzio e l’indifferenza che fin qui hanno caratterizzato l’atteggiamento del Ministro Di Maio sono molto gravi, incomprensibili e inaccettabili”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>