Editoria, Ordine dei giornalisti e Asu: “Soddisfatti per l’approvazione della legge, ora contributi in Assemblea legislativa”

PERUGIA – Ordine dei Giornalisti dell’Umbria e Associazione Stampa Umbra accolgono con soddisfazione l’adozione da parte della Giunta regionale del disegno di legge sulle “Norme in materia di sostegno alle imprese che operano nell’ambito dell’informazione locale”.
“L’atto dell’esecutivo umbro segna una fondamentale tappa nell’iter di approvazione della legge che come organismi di categoria abbiamo chiesto da tempo per salvaguardare il valore democratico dell’informazione nella nostra regione, attraverso interventi finalizzati al supporto delle imprese editoriali, alla tutela e alla incentivazione dell’occupazione dei giornalisti”, affermano il presidente dell’Ordine Roberto Conticelli e il presidente dell’Asu Marco Baruffi, che sottolineano “il recepimento nel testo adottato dalla Regione delle proposte che abbiamo avanzato per indirizzare questo strumento normativo alla buona editoria, quella che applica e rispetta i contratti, lavora nel rispetto dell’etica e della morale, agisce sulla leva degli investimenti in occupazione e tecnologie, anziché sulla riduzione degli organici”.
“All’interno di un impianto normativo che ci proponiamo di perfezionare ulteriormente con i contributi che saranno ritenuti opportuni dall’Assemblea Legislativa – puntualizzano Conticelli e Baruffi – rileviamo con particolare soddisfazione la centralità che il disegno di legge conferma ai contratti di lavoro, con il requisito della regolarità del pagamento delle retribuzioni ai dipendenti che viene aggiunto a quello della regolarità contributiva per legittimare l’accesso alle misure di sostegno al settore, e la previsione di una dotazione finanziaria importante nel triennio 2018-2020, specialmente sul versante della stabilizzazione e dell’assunzione di personale giornalistico, alle quali sono riservate nel 2018 risorse per 150 mila euro”.
“L’auspicio – concludono Conticelli e Baruffi – è che le forze politiche rappresentate in Consiglio Regionale comprendano l’impellenza di intervenire a sostegno del sistema dell’informazione umbro e lavorino per assicurare un rapido iter di approvazione della legge, che possa consentire di disporre di questo indispensabile strumento entro la fine del 2018”.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta