“Fascia olivata” riconosciuta in maniera ufficiale come “paesaggio rurale storico”

TREVI – La cosiddetta “fascia olivata”, il territorio ricoperto di ulivi dell’Umbria, è stata infatti riconosciuta in maniera “ufficiale” come paesaggio rurale storico, inserita nel Registro nazionale dei paesaggi di questo tipo.

L’area comprende 9mila ettari di collina e mette insieme sei comuni (Assisi, Spello, Foligno, Trevi, Campello sul Clitunno e Spoleto), tutti ora in corsa per il riconoscimento ufficiale da parte dell’Unesco e della Fao. L’obiettivo è il rafforzamento di un settore su cui l’Umbria è già forte: la valorizzare quella porzione unica di territorio, per rilanciare il turismo rurale, per offrire ai produttori di olio extravergine il valore aggiunto del territorio. Da questa intuizione è nata l’idea di candidare la fascia olivata prima a paesaggio storico poi a bene culturale dell’umanità.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta