Foligno, entra nel vivo “L’Altra mente Festival”

FOLIGNO – Prosegue sabato 27 maggio a Foligno la prima edizione di L’Altra Mente Festival, a cura di La società dello spettacolo, promosso da Associazione Liberi di Essere. Un programma denso e articolato che, suddiviso in sezioni tematiche (cinema, dialoghi, laboratori, libri, musica, scuola, teatro), ruota attorno al concetto di altra mente inteso non come un deficit sociale di cui farsi carico, ma come risorsa umana, un investimento di umanità che può offrire alla collettività un contributo concreto con proposte, spunti originali e innovativi.

Il Festival si realizza grazie al patrocinio di Regione Umbria, Comune Foligno, Usl Umbria 2, Rai, media partner TGR, main sponsor Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Vus, Seriana 2000, Rossi Ecocar, Afam, Oma, Umbragroup, Fondazione Giulio Loreti Onlus, Assicurazioni Generali, in collaborazione con Festa di Scienza e Filosofia, Amici della Musica, Young Jazz, PerSo Perugia Social Film Festival, Cineclub Astr/Azioni, Nuovissima Libreria Carnevali, Zut, Cesvol. Alle ore 11.30, all’Auditorium Santa Caterina, si svolge “Fare Altra Mente – L’arte del possibile”. Le “buone pratiche” raccontate da chi opera nel campo della salute mentale attraverso l’arte teatrale. Patecipano: Dario D’Ambrosi (Teatro Patologico), Caterina Fiocchetti e Lucrezia Maccioli (Il Pellicano Onlus), Graziano Sirci (Attrici Fragili), Andreina Garella e Patrizia Marcuccio (Festina Lente), Francesca Figini (Teatro dei Venti), Massimiliano Minelli (Dip. Salute Mentale USL Umbria 2), Fabrizio Starace (Responsabile Dip. Salute Mentale Emilia Romagna).

Alle ore 16.30, a Palazzo Giusti-Orfini, ha luogo il dialogo aperto fra Massimo Arcangeli “Il linguaggio della diversità” e Giovanni Parapini “Lo spazio della diversità dei mezzi di comunicazione di massa”. Massimo Arcangeli, linguista, critico letterario, sociologo della comunicazione, professore ordinario di Linguistica italiana all’Università di Cagliari, responsabile scientifico mondiale del Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri, Premio internazionale “Bronzi di Riace” (2016), tratterà della diversità linguistica come valore e modo per riflettere sulle implicazioni generali di una “differenza” ormai divenuta punto sensibile in ogni ambito, settore, contesto esperienziale. Su come comunicare lo spazio della diversità nei mezzi di comunicazione di massa sarà il tema invece dell’incontro di Giovanni Parapini, esperto di public affairs e manager della comunicazione, dal 2016 direttore Comunicazione, Relazioni Esterne, Istituzionali e Internazionali della RAI.

Alle ore 19, alla Nuovissima Libreria Carnevali, viene proiettato “CIMAP-Cento Italiani Matti A Pechino” di Giovanni Piperno (Italia 2008, 82’’), in collaborazione con Cineblub Astr/azioni. Piperno accompagna, segue, fraternizza, dà la parola a 77 psichiatrici con una compagnia di 130 operatori, amici, familiari in un viaggio transcontinentale che l’ANPIS (Associazione Nazionale Polisportiva per l’integrazione sociale) e il movimento “Le parole ritrovate” hanno ideato e organizzato. Alle ore 21.30, allo Spazio Zut, va in scena “Humanitas”, uno spettacolo del Gruppo l’Albatro, un progetto a cura del Teatro dei Venti, sostenuto dal DSM-DP dell’Ausl di Modena, diretto da Francesca Figini e Davide Filippi. In un non-luogo di confine e di passaggio, dove il tempo sembra eterno, sospeso sopra le vite di queste anime mortali, si dispiegano e intrecciano i racconti, i dolori e le gioie eterne di ogni essere umano. I personaggi del racconto, ispirato a “Pittura su legno” di Ingmar Bergman, si troveranno insieme di fronte a questa livella, fianco a fianco sul confine di non si sa quale mondo, e si sveleranno in tutta la loro umanità.

INFO

www.laltramente.org

info@laltramente.org

Info Point

informazioni, prevendita biglietti e merchandising

via Gramsci, 47 

Orari dal 22 al 28 maggio 

dalle 10.30 alle 13

dalle 15.30 alle 19.30

 HUMANITAS ingresso €10 – abbonamento €25

L’incasso sarà interamente devoluto all’Associazione Liberi di Essere, per la promozione e tutela della salute mentale

 

 

Programma

Giovedì 25 maggio

ore 9 – 13, Palazzo Trinci

convegno “Arte, Emozioni e Benessere”

ECM per gli operatori della salute mentale USL Umbria 2

“Antropologia, arte e salute mentale” di Massimiliano Minelli

“Arte terapia: lo stato dell’arte” di Massimiliano Piselli

“Tra arte e neuroscienze: l’approccio non verbale nella cura” di Simone Donnari

“La musica e il suo ruolo nella salute e nelle relazioni sociali” di Antonio Ventriglio

ore 17, Sala Fittaioli

Peppe Dell’Acqua “La collana 180 – Archivio critico della Salute Mentale”

Marcello Sambati “La condizione performativa. Intrecci e relazioni tra i diversi individui come parti inseparabili dell’atto creativo”

ore 21.30, Auditorium San Domenico

“I.F. Ipotesi Fool”

performance dell’atelier teatrale svolto in collaborazione con i CSM territoriali USL UMBRIA 2, promosso dall’Associazione Liberi di Essere, a cura di La società dello spettacolo

Venerdì 26 maggio

ore 11, Palazzo Trinci

L’Altra Mente incontra le scuole a cura di Giancarlo Cerveri

in collaborazione con Festa di Scienza e Filosofia

ore 16 -18, Palazzo Candiotti

Laboratori Aperti

“L’altra mente in tutte le menti” (teatro), “Musical-mente” (percussioni)

Diversamente facile (giornalismo), Musicoterapia (musica), Artemente (pittura)

ore 17, Palazzo Trinci

Giancarlo Cerveri “Il Trauma in Psichiatria”

in collaborazione con Festa di Scienza e Filosofia

ore 18.30, Auditorium Santa Caterina

“Sogno e Incanto” atto finale del workshop a cura di Julian Janowski

Nacht und Traum” di e con Julian Janowski

Induzione” installazione del complesso delle sue opere pittoriche

ore 21, Spazio Zut

“Per Ulisse” di Giovanni Cioni

in collaborazione con PerSo-Perugia Social Film Festival

ore 22.30, Spazio Zut

“Musicanormale” di Allegro Moderato ft Giovanni Guidi

in collaborazione con Young Jazz

 Sabato 27 maggio

ore 11.30, Auditorium Santa Caterina

“Fare Altra Mente – L’arte del possibile”

con Dario D’Ambrosi (Teatro Patologico), Caterina Fiocchetti e Lucrezia Maccioli (Il Pellicano Onlus), Graziano Sirci (Attrici Fragili), Andreina Garella e Patrizia Marcuccio (Festina Lente), Francesca Figini (Teatro dei Venti), Massimiliano Piselli (Dip. Salute Mentale USL Umbria 2), Fabrizio Starace (Dip. Salute Mentale Emilia-Romagna).

ore 16.30, Palazzo Giusti-Orfini

Massimo Arcangeli “Il linguaggio della diversità”

Giovanni Parapini “Lo spazio della diversità dei mezzi di comunicazione di massa”

ore 19, Nuovissima Libreria Carnevali

“CIMAP-Cento Italiani Matti A Pechino” di Giovanni Piperno

ore 21.30, Spazio Zut

“Humanitas”

uno spettacolo del Gruppo l’Albatro, un progetto a cura del Teatro dei Venti

Domenica 28 maggio

ore 19, Nuovissima Libreria Carnevali

Corrado De Rosa “L’allenatore sul divano, psicologia minima di un tifoso di provincia”

ore 21, Nuovissima Libreria Carnevali

“Crazy for football” di Volfango De Biasi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta