Foligno, Festa dell’Unità, dibattito con Marini e Leonelli: l’Europa risorsa strategica per l’Umbria

FOLIGNO – Si è aperta oggi pomeriggio la Festa dell’Unità di Foligno, dedicata al tema “Umbria, regione d”Europa”. All’iniziativa hanno preso parte il segretario regionale del Partito democratico, Giacomo Leonelli, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, la segretaria comunale del Pd, Patrizia Epifani.

“Il Pd di Foligno – ha detto Leonelli – ha sempre posto grande attenzione ai temi dell’Europa e delle politiche estere, nella consapevolezza che non si può più ragionare per campanili. Il Pd di Renzi è oggi un partito forte in Europa, che con le elezioni del 25 maggio ha saputo proporre una visione nuova di Europa, più vicina a cittadini, famiglie, imprese. Anche nei nostri territori le partite più importanti si giocano in Europa, vedi la vicenda Ast di Terni. Lavoro, crisi occupazionale, agricoltura, sviluppo, turismo, cultura, paesaggio sono settori strategici su cui dobbiamo saper dialogare con l’Europa, ragionando sempre più come comunità regionale”.

Catiuscia Marini ha evidenziato che “come Pd dobbiamo avere la capacità di recuperare una storia dell’Europa, quella sognata nel fantastico manifesto di Ventotene, in cui c’era una visione di futuro basata su valori di solidarietà, di uguaglianza, integrazione. L’Europa oggi ha raggiunto obiettivi strategici ma ha ancora dei limiti e manca della capacità di una politica comune. Dobbiamo cambiare alcune politiche, che non danno quelle risposte di cui i Paesi e i cittadini hanno bisogno. Dobbiamo tornare a investire nello sviluppo e nel lavoro e abbattere le politiche di austerità, a cominciare dalle regole del patto di stabilità. Il Pd sta cercando di fare questo. L’Umbria ha bisogno dell’Europa, la programmazione europea permetterà un nuovo sviluppo dei nostri territori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.