Gubbio: Cacciamani, Lepri e Marinelli lanciano l’appello all’unità della sinistra Per i tre consiglieri comunali di LeD serve superare le difficoltà e le fratture

GUBBIO – Appello all’unità della sinistra eugubina da tre consiglieri comunali di Liberi e Democratici, che si rivolgono anche a Pd e Liberi e Democratici Aldo Cacciamani, Gabriele Lepri e Fabrizio Marinelli. “Gubbio – dicono – è stata sempre governata da forze di sinistra, ma negli ultimi venticinque anni, invece, la situazione è diventata inconcepibile: abbiamo visto e vediamo un pezzo di sinistra al governo e l’altro all’opposizione, caso raro nel panorama italiano”.

Nell’appello parlano di “frammentazione figlia di personalismi e d in ogni appuntamento politico questi pezzi di sinistra entrano in fibrillazione e in contrasto. Situazione che porta enormi danni alla città perché più la situazione è frammentaria e litigiosa più rimaniamo isolati e inascoltati”. In questo senso si inseriscono le figure civiche come il sindaco Stirati, che “non durano al di là della consiliatura perché generalmente nascono da litigi e fratture”. “Riteniamo il momento – concludono – che i gruppi di cittadini che si riconoscono nel Pd, Led e altre forze propositive trovino il coraggio di uscire da questi schemi perversi della politica e cerchino il modo di ricompattare tutta la sinistra perché le sfide che il futuro ci riserva si potranno affrontare solo con lealtà, compattezza e visione comune della città”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta