Gubbio Cultura, illustrato il programma “Imparare al museo”

GUBBIO – Sono state illustrate questa mattina presso la Sala dell’Arengo del Palazzo dei Consoli, le proposte del programma annuale di didattica museale ‘IMPARARE AL MUSEO’ per l’anno scolastico 2017 / 2018, rivolte al mondo della scuola, proposte nei vari laboratori programmati da ‘Gubbio Cultura Multiservizi’. Erano presenti il sindaco Filippo Mario Stirati, Katia Mariani per gli operatori del Museo e Paolo Rocchi in veste di commercialista liquidatore della società di gestione. Proprio quest’ultimo ha sottolineato la validità delle attivittà proposte, con la volontà di guardare avanti, per superare la fase problematica della gestione economico –finanziaria della ‘Gubbio Cultura Multiservizi’. Lo ha confermato il sindaco Stirati che ha ribadito: « Stiamo lavorando per superare in maniera definitva le difficoltà, incrementando anche la didattica museale, che attraverso la varietà delle proposte, diventa fattore promozionale della cultura e della città.

Il lavoro professionale e appassionato svolto dagli addetti alle attività museali – ha ribadito il sindaco – conferma l’importanza di avvicinare i più piccoli alle tante possibilità offerte di conoscenza, sviluppando percorsi sempre più interessanti, e rafforzando il legame tra la scuola e le istituzioni culturali. E’ fondamentale offrire una formazione completa e integrata, con percorsi ed esperienze che consentono di scoprire, conoscere e comprendere meglio il vasto patrimonio artistico, storico, architettonico e naturalistico della città e del territorio. Questo consente di incidere anche nella ripresa del turismo scolastico, che ha purtroppo subito una battuta d’arresto, come conseguenza indiretta del terremoto ». Sono vari gli spazi coinvolti: oltre al Museo Civico di Palazzo dei Consoli (18 laboratori), ci sono le attività presso il Teatro Romano, quelle del Museo della Civiltà Contadina (10 laboratori) e, in collaborazione con la Sovrintendenza, quelle del Museo di Palazzo Ducale (3 laboratori), per un totale di 31 attività. I laboratori sono state illustrati nello specifico da Katia Mariani: «Tirando le somme, sono quasi 20 anni di attività, con presenze di circa 2 mila bambini l’anno e dunque parliano di cifre significative: un lavoro di formazione e di contatto mediato da attività e laboratori con la storia, i beni culturali e l’arte che ha coinvolto decine di migliaia di bambini/ bambine , ragazzi/e, intere generazioni. Anni di ricerca e di innovazione continua per arricchire le proposte formative delle scuole del nostro territorio e non solo. Proposte che negli ultimi anni stanno trovando consensi in ambiti territoriali diversi. Si conferma infatti la sezione ‘viaggi d’istruzione’ in collegamento con il parco del Monte Cucco e con un territorio di grande valenza naturalistica, con boschi, faggete, torrenti, abbazie. Una novità è anche il rapporto stabilito con l’indirizzo agraria dell’Istituto ‘Cassata – Gattapone’, che consentirà una serie di sperimentazioni ‘sul campo’ e a contatto con la natura. Si confermano le attività classiche e che hanno da sempre grandi riscontri, con innovazioni legate alla narrazione e alla ricerca. Le attività legate al Museo Civico di palazzo dei Consoli e di Palazzo Ducale sono di carattere storico e artistico, si collegano alle collezioni presenti nei singoli musei e nell’area archeologica del Teatro Romano con varie proposte quali luoghi e figure di potere a Gubbio tra Medioevo e Rinascimento, mosaico e affresco, scritture antiche, ceramica, scavo archeologico, pittura su vetro, sbalzo, graffito, la storia di san Francesco e il Lupo, percorso nella civiltà degli Antichi Umbri e Tavole Eugubine, laboratori di arte con applicazione di tecniche e metodologie diverse. Le attività legate al museo della Civiltà contadina prevedono un percorso guidato all’interno della ‘Casa Museo’ che insieme alle proposte laboratoriali consente di far rivivere i fondamenti della vita quotidiana del primo Novecento . I laboratori sono tutti pratici e manipolativi (pasta, pane, crescia, pasta all’uovo, i dolci tradizionali e poi tutte le preparazioni legate al ciclo delle feste calendariali Carnevale, Pasqua, Natale). ‘Gubbio Cultura e Multiservizi’ ha anche promosso le offerte didattiche proprie e la città stessa sui principali annuari scolastici ». Le attività si svolgeranno dal 16 ottobre al 30 aprile 2018. I laboratori presso il Teatro Romano saranno nei giorni di martedì e venerdì, mentre quelli presso il Museo Civico si terranno il lunedì e giovedì. Il programma completo è pubblicato sul sito www.museiunitigubbio.it, per ulteriori informazioni tel. 075 9274298.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.