Gubbio, piano triennale delle arti: il liceo delle scienze umane lavora su Shakespeare

GUBBIO – Un bel progetto, finanziato dal M.I.U.R., ed inserito nelle misure a sostegno del “Piano triennale delle arti”, consentirà agli studenti delle classi quarte e quinta dell’indirizzo Scienze Umane, di lavorare sulla valorizzazione dei luoghi “eugubini” a cinquanta anni dall’uscita del film “Romeo e Giulietta” di Franco Zeffirelli che ieri, in omaggio anche ala particolarità delle giornata di san Valentino  dedicata all’amore,  gli studenti  hanno visionato

“Egli non fu di un’epoca, ma per tutte le epoche”, si legge nel poemetto dedicatorio di Ben Jonson in apertura alla prima edizione delle opere di Shakespeare. L’essere senza tempo di Shakespeare è senza ombra di dubbio una delle qualità che lo ha reso l’autore più conosciuto al mondo. Shakespeare, emblema del Rinascimento inglese, oggi viene accreditato come autore di origini italiane. C’è una vasta letteratura che colloca le origini e il vissuto del poeta in Italia… Da questo genio italico nasce l’opera “Romeo e Giulietta” la cui trasposizione cinematografica di Franco Zeffirelli, viene girata a Gubbio, ruotando intorno ad alcuni luoghi simbolo della città, che si andranno a riscoprire.

E Shakespeare entrerà in aula in una forma che più facilmente riesce a comunicare: attraverso  l’innovazione digitale  utilizzando  materiale multimediale di altissima tecnologia  per costruire una guida ai luoghi interattiva, realizzando un sito internet dedicato

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>