Gubbio, strada della Contessa, Smacchi: “Serve un tavolo interistituzionale con le Marche”

GUBBIO – “Un tavolo interistituzionale che coinvolga anche le Marche, così da studiare un piano organico, il passaggio alla competenza nazionale per la strada e l’utilizzo delle economie provenienti dalla revisione del progetto della Pian d’Assino per interventi manutentivi e risolutivi”.

Sono queste le proposte del consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd) per risolvere le problematiche relative alla strada regionale 452 della Contessa. Con l’occasione delle festività, lungo l’arteria che collega l’Umbria e le Marche si sono verificati dei rallentamenti del traffico veicolare anche di due ore, dovuti ai semafori istallati sul fronte umbro e sul fronte marchigiano, visto il transito a senso unico a causa della frana.

“La Regione è impegnata per la risoluzione della problematica – spiega Smacchi – c’è stato lo stanziamento dei fondi, circa 750mila euro, e ora si sta lavorando a dare il via alla gara d’appalto per l’inizio dei lavori.
Serve però un intervento sinergico che si potrà realizzare solo se l’intero tracciato, sia sul versante umbro che marchigiano, torni ad essere di interesse nazionale. In Umbria poi la strada è regionale, mentre nelle Marche è ancora provinciale. Una frammentazione sulla quale si deve cambiare. Sarà risolutivo anche il coinvolgimento delle Marche per evitare, nell’immediato, il riformarsi di code come per queste vacanze pasquali, alla luce dell’ormai vicino periodo estivo”

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta