Il Comitato Santa Maria Maddalena dal subcommissario

TERNI – Un problema annoso di viabilità che arriva direttamente nello studio del sub commissario Emanuele D’Amico. La bretella tra via Urbinati e piazzale Bianchini-Riccardi. Lavori iniziati e interrotti. Poi le proteste del Comitato Santa Maria Maddalena.

I residenti della zona, stremati, hanno incontrato il sub commissario. All’ordine del giorno lo sblocco dei lavori per la realizzazione dell’opera.

Un fatto che riveste per il comitato una duplice importanza. In primis permetterebbe un alleggerimento della situazione viaria lungo via Giandimartalo di Vitalone e dall’altro consentirebbe il completamento delle opere di urbanizzazione da parte della ditta competente per il complesso residenziale di via Fongoli.

I cittadini chiedono di avere un quartiere dignitoso dove poter vivere.

Rispetto alla lottizzazione di Santa Maria Maddalena, dal comitato si aspettano che in questi giorni venga dato seguito alla realizzazione dei necessari interventi di competenza delle ditte edili. Adeguamento della rete fognaria nella zona ovest, lavori di bitumazione e messa in sicurezza sia per via degli Arroni, che di parte dell’inizio di via Colonnese.

I problemi restano ma i membri del comitato non intendono abbassare la guardia.

Non si fermano di fronte alle rassicurazioni del subcommissario e alle tante promesse degli ex vertici comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.