Iniziativa a sostegno dei poveri recuperando il cibo nelle scuole

MAGIONE – Il Comune di Magione lancia una nuova iniziativa a sostegno dei più poveri. Un messaggio di solidarietà significativo e un impegno concreto verso le categorie più deboli. A partire da settembre, in via sperimentale, prenderà così avvio il progetto denominato “Cibo prossimo”, che vede coinvolte anche altre due amministrazioni comunali, quella di Trevi e di Torgiano. In sostanza l’iniziativa prevede il recupero del cibo nelle mense scolastiche di Villa Soccorso, di Magione centro e in un supermercato della zona – che diversamente verrebbe buttato via – che poi verrà devoluto ai più poveri per mezzo di associazioni di volontariato e altri partner sociali. La raccolta di queste derrate alimentari recuperate servirà così per dare una mano alle famiglie della zona circostante che versano in condizioni di maggiore criticità economica. Di questa joint venture della solidarietà fanno parte anche il Cesvol, la Coop, l’associazione Babele, l’Auser Umbria, il Banco alimentari e altri soggetti con lo statuto votato alla solidarietà. Conclusasi questa prima fase sperimentale il Comune si è impegnato a individuare una voce di bilancio da dedicare esclusivamente a questo progetto affinchè possa diventare permanente. Sicuramente una buona pratica che andrebbe diffusa su scala più ampia, un esempio virtuoso che da un lato combatte lo spreco alimentare e dall’altro contribuisce alla lotta alla povertà e al contrasto del disagio sociale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.