lunedì 23 ottobre 2017 - aggiornato alle ore 18:47        

Montefalco sold out per “Calici di stelle”: in 3mila da tutta Italia

Calici di Stelle

MONTEFALCO – Un vero e proprio successo sold out. In occasione di “Calici di stelle…Sagrantino sotto le stelle” la città di Montefalco ha registrato circa 3 mila presenze provenienti da tutta Italia e non solo. Molti i turisti, i winelovers e gli appassionati che, calice alla mano, hanno potuto degustare i vini della denominazione in abbinamento a piatti tipici della tradizione. Grazie alla proficua collaborazione con le taverne della città e con il Comune di Montefalco, continua la sinergia del territorio, capace ogni anno di rinnovarsi e attirare gente da tutto il Mondo.

“Montefalco si riconferma territorio trainante del turismo enogastronomico e eccellenza enologica della nostra regione – dichiara il sindaco di Montefalco Donatella Tesei -. E’ stata una serata splendida dove tutti hanno trovato il loro spazio: bambini, famiglie giovani, intenditori e anche chi è curioso di conoscere la cultura enologica di un territorio”.

Un afflusso che ha permesso alla Ringhiera dell’Umbria di testare la sua efficienza, sia dal punto di vista della sicurezza che dal punto di vista dei trasporti, grazie ad un servizio di navetta gratuito che ha lavorato incessantemente per tutta la serata. Grandissima affluenza anche per le Taverne, con oltre 800 presenze ciascuna, suddivise in più turni. Grande affluenza anche al complesso museale di San Francesco che, come dichiara la responsabile Serena Marinelli, ha avuto un incremento di presenze di oltre il 15 per cento grazie all’apertura straordinaria fino alle 21. “

Siamo una realtà che permette di farci conoscere ovunque – afferma il Presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco Amilcare Pambuffetti – e i dati lo dimostrano. Abbiamo registrato un vero e proprio sold out grazie anche alla passione per il nostro vino e per il nostro territorio, che attira sempre più gente da tutto il Mondo. Il nostro lavoro si evolve e continua. Possiamo dire che, dopo il passaggio del Giro d’Italia, abbiamo vinto la nostra Maglia Rosa”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta