Nocera Umbra, i Giovani democratici parlano di civiltà e di reato di tortura con il sottosegretario Migliore

NOCERA UMBRA – I Giovani democratici della provincia di Perugia mettono in campo un evento importante, con relatori di primo piano. E’ il caso dell’appuntamento organizzato per oggi a Nocera Umbra, presso il Museo Archeologico, per parlare di paese civile e di reato di tortura. Sarà presente l’avvocato Ilario Taddei, penalista del Foro di Perugia, Libero Luchini, segretario Silp Cgil Umbria, Francesco Cottafavi, responsabile Giustizia Esecutivo nazionale Gd e il sottosegretario Gennaro Migliore, oltre al segretario dem nocerino Vincenzo Laloni, a Monica Muzzi e Gessica Laloni del Pd locale. A moderare Diego Pierotti, segretario provinciale Gd.

“Il grado di civiltà di una società – spiega Pierotti – si misura ineludibilmente per la quantità, ma soprattutto per la qualità dei diritti e delle tutele che l’ordinamento giuridico che la contraddistingue, riconosce ed attribuisce ai soggetti che vivono, agiscono e la caratterizzano. Proprio per questo motivo, si può affermare che questa legislatura si impone per essere quella che ha consentito all’Italia come Nazione, come Paese ed anche come Stato (dal punto di vista istituzionale) di salire alcuni gradini sul piano evolutivo in relazione al concetto di civiltà sopra esposto. Sono state approvate disposizioni di legge che hanno finalmente ampliato l’ambito dei diritti civili, ma anche interventi normativi a sostegno di diverse tutele e di altre forme di diritti altrettanto rilevanti. Basti pensare all’introduzione delle #UnioniCivili, oppure alla legislazione in merito al #DopoDiNoi e molte altre, così come la battaglia che si sta affrontando ora per lo #IusSoliTemperato e lo #IusCulturae“.

“Ma questa legislatura si è contraddistinta in particolare anche per l’introduzione storica e estremamente purtroppo tardiva del #ReatoDiTorturanel nostro ordinamento giuridico. Una lacuna che fino a poco tempo fa sostanziava il piano delle tutele giuridiche e che sopratutto lasciava troppo spesso passare nella indifferenza i soprusi e le violenza in ambito penitenziario. Questo reato, introdotto finalmente, copre un vuoto pesante che giaceva nel nostro spaccato sociale e va al contempo ad assicurare tutele chiare in relazione a tale fattispecie, fuori dal e dentro il regime carcerario. Ritenendo questo percorso molto importante, come #GiovaniDemocraticiFederazioneProvincialePerugia affronteremo il tema e le nuove linee normative nell’ordinamento italiano in un evento dal titolo “Mai Più! – Italia civile, col reato di tortura” a Nocera Umbra, domani a partire dalle ore 18:00 presso il #MuseoArcheologico.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.