“Non è colpa mia”, a Foligno un libro contro la violenza sulle donne

FOLIGNO – Si parlerà di un libro “Non è colpa mia” di Lucia Magionami e Vanna Ugolini nel corso della giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma sabato 25 novembre a Foligno (dalle 10 alla sala rossa di Palazzo Trinci). Vi parteciperanno gli studenti delle scuole superiori.
Il libro, scritto da una psicologa e da una giornalista, affronta tre storie di femminicidi analizzando cosa passa nella mente degli uomini che hanno ucciso le loro donne per capire il contesto culturale e il percorso psicologico che porta uomini normali a diventare assassini senza assumersene la responsabilità. Nel corso della presentazione dell’iniziativa è stato ricordato che “spesso si liquidano gli uomini responsabili di questi omicidi come mostri. In realtà la situazione è più complessa – è stato detto – perché questi eventi sono determinati dall’incapacità di dialogo e dal diverso modo di intendere la vita”. Rita Barbetti, vicesindaco con delega alle politiche di genere, ha ricordato quanto sia importante “la prevenzione dei soprusi attraverso l’educazione”. All’incontro sono intervenuti anche Ivana Donati, presidente dell’associazione Fulgineamente, Maria Cruistina Zenobi (Associazione nel nome del rispetto) e Valter Romagnoli.
Nella giornata di sabato dopo i saluti delle autorità, verrà presentato il libro. Alcune letture saranno interpretate da Valter Romagnoli e Sandra Magnini. Ne parleranno una delle autrici del libro, Lucia Magionami, psicologa e psicoterapeuta, Ivana Donati e Maria Cristina Zenobi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.