Pd Todi: “Casapound è il servo sciocco dell’amministrazione”

TODI – Pd all’attacco con Casapound: “Casapound sul mancato accorpamento degli enti farebbe meglio a tacere, per sempre! In Consiglio Comunale, infatti, il vergognoso ordine del giorno, che di fatto ha stoppato il percorso per accorpare Veralli ed Etab proposto da tutte le forze politiche dell’attuale maggioranza, è stato votato anche (e di gran carriera) dal consigliere Nulli di Casapound. Anzi, a dirla tutta, in quel Consiglio Comunale, Nulli è stato quello che ha proposto di anticipare l’Odg in questione… Vogliamo ricordare che il primo promotore per l’accorpamento degli Enti, nel lontano 2010, fu Fiamma Tuderte con l’ordine del giorno in Consiglio Comunale firmato da Mario Epifani e Andrea Nulli, quest’ultimo ai tempi segretario di Fiamma. E’ comprensibile il fastidio che prova Casapound quando si parla della vicenda Veralli ed Etab! La lingua batte dove il dente duole! Insieme ad altre note vicende come Ponterio, il Depuratore della Cascianella… è apparsa agli occhi di tutti la totale mancanza di coerenza e serietà politica che dimostra Casapound difronte ai problemi di una città. Ricordiamo a Casapound che sono stati sonoramente bocciati dai tuderti alle Elezioni Comunali del 2017, bocciatura riconfermata alle Elezioni Politiche del 2018.Todi ha detto che Casapound non doveva essere in Consiglio Comunale!Solo uno squallido accordo di bassa lega per affrontare il ballottaggio, ha permesso di esprimere un Consigliere ai fascisti del terzo millennio (come si definiscono loro), che tanto costa alla nostra città in termini d’immagine, buona amministrazione e valori, nei quali Todi si è sempre riconosciuta! Nulli e i suoi adepti, rimangiandosi tutte le promesse fatte in campagna elettorale, hanno ottenuto posti nei 2 cda degli enti cittadini. Dopo tutto quello che hanno detto e scritto nessuno avrebbe mai immaginato che Casapound di Todi si sarebbe venduta anche la camicia in cambio delle famose poltrone!..”.

“Certo, Casapound è abituata a navigare nel torbido; tra mafia capitale, truffe, violenza, finanziamenti di Putin, occupazione abusiva di case popolari e locali per le loro sedi, a Todi non potevamo aspettarci l’impegno, la responsabilità e l’autorevolezza di una forza politica normale. Alla fine Casapound Todi si sta dimostrando IL SERVO SCIOCCO dichiarato dell’attuale Amministrazione, costretto ormai quotidianamente ad ingoiare rospi grandi come tartarughe!!!”.