Perugia, l’assessore Chianella: “Pronti ad aggiustamenti sul cronoprogramma del cantiere sul raccordo Perugia – Bettolle”

PERUGIA – “Abbiamo valutato attentamente le preoccupazioni emerse sui possibili disagi derivanti dagli interventi di manutenzione straordinaria del raccordo Perugia – Bettolle”. A dirlo l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giuseppe Chianella, durante i lavori della Seconda commissione dell’Assemblea legislativa, impegnata nella discussione del Piano regionale dei trasporti.

Chianella ha riferito dell’ultima riunione in Prefettura, dalla quale è uscita la decisione di far slittare l’avvio dei lavori a dopo la Fiera dei Morti. “Valuteremo attentamente i disagi – ha detto – ma i lavori che Anas ha previsto sulle nostre strade sono positivi. Eventuali aggiustamenti sul cronoprogramma del cantiere potranno essere predisposti in base all’andamento”.

Nel dettaglio c’è entrato l’architetto Zurli. “La proposta di Anas è già stata rielaborata – ha detto – perché in partenza l’azienda aveva intenzione di effettuare i lavori tutti insieme. Alcune criticità sono inevitabili e l’Anas sta comunque studiano la possibilità di spostare alcuni cantieri dopo Natale”. Zurli ha anche informato che l’azienda ha escluso ila possibilità di lavorare la notte con la finalità di contenere i costi.

Proprio questa decisione ha suscitato le maggiori perplessità e reazioni nelle opposizioni. “Non sono stati calcolati i costi per l’impatto transitorio dei lavori”, ha detto Claudio Ricci. “I cittadini vengono soppesati in base ai costi”, ha incalzato Mancini. Liberati (M5S) ha attaccato sulla mancata partecipazione della proposta Anas mentre De Vincenzi ha auspicato la maggiore informazione possibile su disagi e viabilità alternativa anche con l’azienda che gestisce il trasporto pubblico locale.

Sulla questione dei lavori la commissione venerdì 30 ascolterà poi anche il capo compartimento dell’Anas in audizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.