Perugia, nuovo defibrillatore alla farmacia Afas di Villa Pitignano I vertici di Afas hanno ricordato la necessaria sensibilità di una farmacia pubblica sull'argomento

PERUGIA – Cerimonia di inaugurazione del defibrillatore presso la farmacia Afas di Villa Pitignano. Il direttore generale di Afas Raimondo Cerquiglini ha sottolineato che “anche oggi il territorio si arricchisce di un ulteriore servizio prezioso di cui, speriamo, non ci sarà bisogno: un defibrillatore di ultima generazione che contribuirà ad accrescere la sicurezza dell’area”.

Cerquiglini ha ricordato che tutti i farmacisti della locale Afas hanno partecipato al corso che abilita all’utilizzo del defibrillatore e, dunque, in caso di necessità sono in grado di intervenire prontamente. Tuttavia – ha riferito – sono stati numerosi anche i semplici cittadini che hanno voluto partecipare al corso di formazione dello scorso 6 novembre e che, quindi, potranno contribuire a soccorrere persone in difficoltà.

Il presidente di Afas, Virgilio Puletti, si è detto convinto del fatto che le farmacie pubbliche debbano avere una sensibilità particolare verso il sociale e nei confronti delle richieste provenienti dal territorio. Proprio in relazione a ciò Afas ha accolto l’istanza dei cittadini di Villa Pitignano con cui si chiedeva di dotare il quartiere del defibrillatore per il primo soccorso, specie in considerazione della distanza dal Santa Maria della Misericordia.

Accogliere la richiesta è stato possibile – ha riconosciuto il presidente – perché Afas gode di buona salute grazie al lavoro incessante condiviso da tutto lo staff, partendo dal cda per arrivare ai dipendenti delle singole farmacie.

In rappresentanza del Comune di Perugia ha partecipato all’inaugurazione l’assessore Edi Cicchi. “Afas – ha esordito – sta facendo un lavoro importante per la città ed, in particolare, per il quartiere di Villa Pitignano, ove la farmacia è stata completamente rinnovata ed è da sempre in grado di fornire servizi utili ai cittadini. Con questa iniziativa mettiamo un altro tassello in questo scacchiere, tenuto conto del fatto che l’infarto e l’arresto cardiaco rappresentano ancora oggi le principali cause di decesso”.

L’assessore ha quindi rivolto un ringraziamento ad Afas per l’iniziativa che si pone, anche questa volta, al servizio della cittadinanza. Ed altre iniziative sono già in preparazione per il futuro, in primis la consegna a domicilio dei farmaci.

“Un ringraziamento speciale vorrei rivolgerlo a tutti i farmacisti dell’Afas di Villa Pitignano perché qui hanno saputo creare un rapporto di grande armonia, che è molto apprezzato. Una vera e propria farmacia di comunità e di quartiere in cui i cittadini trovano un importante punto di riferimento”.

La cerimonia si è conclusa con la benedizione a cura di Don Alberto.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>