Piano di sicurezza senza l’approvazione di Guarducci

PERUGIA – L’organizzatore di Eurochocolate minaccia di non firmare il piano si sicurezza per la manifestazione sul cioccolato che si terrà a Perugia dal 13 al 22 ottobre. Le motivazioni vanno ricercate nell’applicazione delle nuove norme sulla sicurezza che comportano alcune variazioni sotto il profilo logistico. In prima battuta il palcoscenico non potrà essere più collocato a destra della fontana. È stata proprio la soprintendente Mercalli a comunicare che il palco per la musica (filo conduttore dell’edizione 2017) dovrà essere spostato a sinistra della Fontana maggiore. Guarducci si oppone a questa decisione, sostenendo che così facendo perderebbe una posizione privilegiata. “Noi vorremmo che il palco stesse dove è sempre stato da 20 anni a questa parte – spiega il patron dell’evento – cioè alla destra della fontana guardando verso il duomo, per motivi di carattere logistico, di immagine, di richieste dei nostri sponsor ma anche per una legittimazione del fatto che anche Umbria jazz mette lì il palco per far ascoltare musica anche a chi è all’imbocco di corso Vannucci. Ci sembra giusto che la Soprintendenza dia questa opportunità anche a noi di Eurochocolate – continua Guarducci –, un evento che ha eguale importanza e un uguale ritorno per la città”. E sebbene il palco sia circa tre volte più piccolo di quello di Umbria Jazz, avendo quindi un minore impatto, la partita non sembra ancora chiusa e la questione rimane ancora tutta da risolvere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.