Piano frane e dissesti, Smacchi (Pd): “Grande attenzione al territorio”

PERUGIA – “La cura e la messa in sicurezza del territorio è e resta una priorità dell’agenda dell’Amministrazione regionale. Questo è confermato dal varo del terzo piano regionale ‘Frane e dissesti’, che prevede contributi a totale copertura dei costi delle opere in 19 comuni, di cui importanti interventi in Alto Chiascio e in Alto Tevere”. Così il consigliere regionale Andrea Smacchi (Partito democratico) commenta gli stanziamenti, provenienti dal Dipartimento nazionale della Protezione civile, per le situazioni verificatisi in seguito agli eventi sismici e alluvionali che hanno colpito il territorio regionale nel novembre 2005.

“Tra i progetti ammessi a finanziamento – spiega Smacchi – c’è il ripristino e la messa in sicurezza di un tratto di mura urbiche di Fossato di Vico, nei pressi del lavatoio comunale e del parcheggio per un totale di 160mila euro; la messa in sicurezza, a Pietralunga, della strada di Colle Antico in località Campo Colice per 150mila euro; la messa in sicurezza della strada comunale di Monte Spinoso a Valfabbrica, in vocabolo Cassa Appuntata, per un totale di 140mila euro. Importanti interventi – prosegue Smacchi – anche nella Valnerina colpita dal sisma, nell’Alto Tevere e nell’Orvietano”.

“La cura del nostro territorio – conclude Andrea Smacchi – deve continuare ad essere la priorità della nostra azione amministrativa, un investimento sul nostro futuro e su quello dei nostri figli”. RED/as

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.