Presepe umbro a Palazzo Marino. Cecchini: “Presenza nel segno della tradizione”

“Oggi, qui a Milano, l’Umbria è presente nel segno della tradizione e della sua identità spirituale ed artistica, nel segno di una continuità che nasce dal passato, dalla notte del 25 dicembre 1223 quando a Greggio San Francesco d’Assisi ideò per la prima volta una rappresentazione della Natività”: lo ha detto l’assessore alla cultura della Regione Umbria, Fernanda Cecchini, inaugurando nel Cortile d’Onore di Palazzo Marino, a Milano, insieme al Sindaco della Città Giuseppe Sala, accompagnato dell’assessore comunale al turismo Roberta Guaineri, il presepe realizzato dall’Associazione “Amici del Presepe” di Città di Castello, in collaborazione con il “Gruppo Presiepistico di Cascia”.

“Grazie alle straordinarie capacità degli artigiani umbri che lo hanno realizzato, il presepe qui esposto – ha detto Cecchini – ci racconta della vita di un tipico borgo della nostra regione, delle sue strade e della storia che in esso si respira. Una cartolina tridimensionale, di grande suggestione, che invita a scoprire luoghi affascinanti e di straordinarie ricchezze culturali, artistiche, ambientali ed enogastronomiche”.

Cecchini ha infine ricordato l’importante contributo dato dall’Associazione Amici del presepe di Città di Castello nel far conoscere e tramandare la tradizione del presepio in Umbria, anche attraverso l’organizzazione della Mostra internazionale dell’arte presepiale, giunta alla diciottesima edizione, che vede la presenza di oltre duecento opere dei più grandi artisti italiani e stranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.