Riapertura della “piccola Versailles’ dell’Umbria

BETTONA – Situata ai piedi di Bettona, la Villa del Boccaglione, uno dei luoghi più suggestivi dell’Umbria, dal 28 aprile al 1 maggio riapre i battenti per la seconda edizione dell’Art-Music Festival. Un’occasione unica per visitare questa struttura definita anche la “piccola Versailles” dell’Umbria per le sue caratteristiche eleganti ed imponenti. Chiusa ormai da quanrant’anni, la Villa settecentesca, in attesa che la lunga ristrutturazione giunga a compimento e che le venga riconosciuta una destinazione d’uso appropriata, ad oggi viene aperta soltanto in occasione di questo Festival su arte e musica, una manifestazione nata due anni fa con l’obiettivo di  mettere al centro la musica per riscoprire i luoghi lasciati nel dimenticatoio. La Villa del Boccaglione, tra l’altro, si ipotizza che fu commissionata dalla famiglia della Penna all’architetto Giuseppe Piermarini nel XVIII secolo su una preesistenze costruzione del XVI secolo. L’evento Bettona Art-Music Festival è stata presentato nella Sala Pagliacci della Provincia di Perugia, alla presenza del sindaco Lamberto Marcantonini e dell’assessore comunale di Bettona con delega alla Scuola e Affari sociali Rosita Tomassetti, il presidente della Pro Loco Francesco Brenci, la sua vice Giulia Canalicchio e il consigliere Mattia Mattioli. La Villa riapre la sera del 25 aprile alle ore 18.00 con il concerto inaugurale “Trombone for Four” dell’associazione culturale e teatrale “I Commedianti”. Nel pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 17.30 sarà possibile effettuare visite guidate all’interno del complesso. Mentre la sera del 1 maggio, in occasione della chiusura del Festival, è prevista una “Notte in villa” dove verrà servita una cena itinerante a lume di candela nei piani nobili. Durante la serata i commensali saranno allietati da tre postazioni musicali (arpa e flauto, clarinetto e pianoforte, violoncello e chitarra). “Questo Festival è un’occasione per riscoprire i ‘tesori’ che hanno bisogno di essere valorizzati – ha detto il presidente della pro Loco Brenci – e la musica costituisce un’occasione per goderne”. Tra i luoghi che verranno riaperti al pubblico c’è da segnalare nella giornata di sabato 29 aprile alle ore 18.00 l’apertura straordinaria del Complesso di Sant’Antonio con visite guidate. Mentre alle ore 21.00 l’inaugurazione del teatro di Santa Caterina con concerto di Patrizio Scarponi (violinista) e Giuseppe Pelli (pianista). La prenotazione è obbligatoria e dovrà effettuarsi entro il 26 aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.