San Vincenzo de’ Paoli: 2166 persone aiutate quest’anno

TERNI – 2166 persone aiutate, e di queste 412 sono minori. La San Vincenzo De’ Paoli tende una mano a chi ne ha più bisogno, anche se a bussare alla porta dell’associazione sono sempre meno.

134 persone sono mancate all’appello rispetto al 2016.

In pole position sono sempre gli italiani più degli stranieri a chiedere aiuto.

Tante le situazioni in cui giovani famiglie che vivono una nuova e inaspettata fase di vita che era stata progettata con l’entusiasmo di chi pensa di avere la certezza del lavoro, cadono in povertà.  Altre giovani famiglie, con figli piccoli, appaiono ormai completamente rassegnate e prive di stimoli. Come lo scorso anno prosegue il trend delle famiglie straniere, soprattutto comunitarie, che sono state costrette a lasciare la città a causa della mancanza di lavoro e si sono trasferite al nord Italia o in altri Paesi Europei.

La San Vincenzo ha distribuito 123.000 euro di aiuti economici, il 15% in meno dello scorso anno; 105.000 kg di alimenti ricevuti gratuitamente e beni non alimentari donati.

Ad entrare invece nella casa di Federico sono state le persone che vivono in strada. Hanno passato lì una notte sicuramente migliore con sacchi a pelo, qualcosa da mangiare e visite mediche gratuite.

Risultati positivi anche per lo spazio dedicato ai bambini che fornisce tutti quei beni essenziali che spesso mancano nelle case: dagli alimentari ai pannolini ai prodotti per l’igiene personale, al materiale scolastico.

Circa 180 famiglie hanno avuto aiuto.

Sono 108 i volontari della San Vincenzo De’ Paoli che ogni giorno, con amore e dedizione, aiutano chi è meno fortunato.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta