Sanità, l’Umbria prima nei pagamenti all’industria farmaceutica Con soli 46 giorni per saldare le fatture, la Regione in vetta alla rilevazione di Farmindustria

PERUGIA – L’Umbria, con 46 giorni per il saldo dei pagamenti all’industria farmaceutica, si conferma in testa alle Regioni italiane per efficienza:  il dato arriva dall’ultima rilevazione di Farmindustria.  Dall’indagine emerge che a dicembre il credito totale vantato dai produttori farmaceutici ammonta a circa 2,3 miliardi di euro e in 18 Regioni su 20 si registrano dilazioni in calo.

A livello regionale nella classifica dell’efficienza resta in testa l’Umbria con 46 giorni per saldare le fatture, seguita dalla Valle d’Aosta (51) e dalle Marche (56 giorni). Tutto il Nord mostra tempi che oscillano dai 62 della Lombardia ai 72 del Veneto e agli 87 dell’Emilia Romagna. Al centro migliora la Toscana, che da  190 scende 156 giorni,  mentre al Sud si distinguono la Puglia con 89 giorni e la Basilicata con 108. Ultimi la Calabria con tempi più lunghi pari a 243 giorni e il Molise con 712.

Nel complesso a dicembre le attese per il saldo si sono assestate attorno ai 106 giorni, 32 in meno rispetto a settembre, il che abbassa la media dell’ultimo trimestre del 20 rispetto ai tre mesi precedenti e dell’8 per cento sullo stesso periodo del 2014. Nel 2011 i pagamenti avvenivano con un ritardo medio di 247 giorni, nel 2012 erano scesi a 211 e nel 2013 a 163.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>