Terni, Ati e Sii: c’è la commissione di conciliazione per abbattere costi e tempi dei ricorsi

TERNI – Eliminare le spese ed accorciare i tempi per i contenziosi legali tra utenti e servizio idrico. E’ questo l’obiettivo della commissione di conciliazione che Ati, Sii e associazioni dei consumatori hanno recentemente costituito e che si insedierà ufficialmente domani alle 9,30 alla sede Ati di Via Bramante. La commissione, una delle primissime esperienze di questo genere in Italia, punta a risolvere le controversie che possono sorgere nel processo di erogazione dei servizi. Attualmente sono circa 70 i contenziosi in atto che col sistema ordinario, cioè con il ricorso legale, imporrebbero tempi che in media superano i due anni. Il lavoro della commissione punta invece ad accelerare gli iter e a dare risposte sensibilmente più veloci, prendendo in carico i contenziosi ed analizzandoli in maniera snella e concreta. L’obiettivo è quello di dimezzare possibilmente i tempi ed abbattere i costi per il cittadino. Il primo obiettivo fissato dalla commissione è intanto quello di esaminare ed istruire tutte le 70 pratiche pendenti nel giro di due mesi. Il lavoro inizierà già domani appena dopo l’insediamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.