Terni, consegnato in Comune il pulmino da mettere a disposizione di anziani e disabili

TERNI – “Il progetto Pmg attua e sostanzia i principi sanciti nello Statuto comunale, che esplicita come il Comune di Terni promuova la solidarietà della comunità civile, come strumento di giustizia, in particolare a vantaggio dei soggetti più deboli ed indifesi, e tutela i cittadini anziani e ne favorisce la partecipazione alla vita della comunità. Promuove politiche attive di inserimento dei cittadini portatori di handicap e comunque svantaggiati, tutelandone i diritti per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla normativa statale e regionale”, ha dichiarato questa mattina il vicesindaco con delega al Welfare Francesca Malafoglia nell’ambito della consegna del pulmino Doblò da 9 posti con pedana per carico di carrozzine per diversamente abili. Il mezzo è stato concesso in comodato d’uso al Comune di Terni dalla P.M.G e Palazzo Spada ha già provveduto a metterlo a disposizione della Fondazione Aiutiamoli a Vivere.
Il Doblò è stato acquistato grazie alla raccolta degli spazi pubblicitari acquistati da numerose aziende del territorio. Aziende che oggi sono state ringraziate con la consegna di un attestato. La P.M.G. si fa carico anche del pagamento della tassa di possesso annuale, di oneri e tasse connesse alla circolazione, del premio annuale delle assicurazioni obbligatorie per legge, della polizza infortuni conducente, come dei tagliandi previsti dalla casa di produzione.
La Fondazione Aiutiamoli a Vivere che lo utilizza si fa carico delle spese di esercizio, vale a dire dei costi relativi all’autista, ai carburanti e olio, alla ordinaria manutenzione delle parti meccaniche ed elettriche del motore. Questa formula è gia stata sperimentata con successo nel passato. Ha consentito di svolgere un importante servizio di mobilità sociale garantendo il trasporto di centinaia di persone con disagio motorio sul territorio. Solo nei primi quattro anni del progetto con il mezzo Doblò, sono stati effettuati 2.560 interventi di trasporto in favore di anziani e diversamente abili con difficoltà motorie, con una media annuale di 320 interventi alle persone anziane, 160 interventi alle persone diversamente abili ed altri 160 interventi utili ai Servizi Sociali del Comune. La disponibilità del mezzo ha inoltre consentito l’attivazione del servizio di accompagnamento degli anziani presso le “Case dei nonni e delle nonne” site in via Narni e in Via Rosselli, e presso le sedi del Servizio Fresca Estate, cui accedono anziani autosufficienti con lievi fragilità. La presenza del nuovo pulmino, unitamente alle altre risorse disponibili, garantirà la continuità di tali servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.