Terremoto, Smacchi (Pd): “Almeno l’1 per cento del Bilancio regionale per la riduzione del rischio sismico” La proposta del consigliere regionale in una mozione presentata a Palazzo Cesaroni

PERUGIA – “La nostra è una regione ad alto rischio a causa dei terremoti e, visto che non è possibile prevedere il verificarsi di questi fenomeni, è necessario mettere in atto serie politiche di prevenzione e riduzione del rischio sismico. Il tutto assegnando a questo capitolo un budget pari ad almeno l’1 per cento del bilancio regionale”. È quanto dichiara il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd – presidente della Prima commissione dell’Assemblea legislativa) che annuncia la presentazione di una mozione.

“La pianificazione e la prevenzione sono delle esigenze – prosegue Smacchi – messe in evidenza dal ripetersi costante degli eventi sismici. Tali calamità vanno infatti affrontate superando la cultura dell’emergenza e attuando politiche di ampio respiro. L’Umbria ha già dato prova di essere all’avanguardia nelle tecniche di ricostruzione, adottando un modello che ha ricostruito presto e bene, senza lasciare spazio ad episodi di corruzione che invece hanno fatto capolino in altri territori. È opportuno ora – conclude – fare un passo in avanti, investendo nella pianificazione e nella prevenzione sismica risorse certe perché il cosiddetto ‘modello Umbria’, che a Norcia ha portato mille persone assistite ma nessuna vittima, possa essere alimentato con buone pratiche, d’esempio per le altre Regioni”.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>