Tk-Ast, Fiom-Cgil:”Non ci interessano le sorti del management, attenzione alle prospettive industriali del sito”

TERNI – A poche ore dalla notizia quasi ufficiale dell’uscita di scena dell’amministratore delegato  di Tk-Ast, Lucia Morselli, la FIOM-CGIL di Terni pone l’attenzione sulle prospettive industriale del sito di viale Brin. In una nota il sindacato tuona:”Ormai da giorni assistiamo ad una discussione sulle sorti future del management di Ast. Un dibattito che evidenzia limiti chiari e più volte emersi sulle questioni davvero centrali: ovvero le prospettive industriali del sito ternano. Non siamo mai stati interessati ai destini personali dei dirigenti, ma ci siamo sempre confrontanti con chi, a nome e per conto di ThyssenKrupp, rappresenta l’azienda in quel momento, esplicitando le nostre idee su tutti i temi, con l’obiettivo di difendere e migliorare aspetti produttivi e condizioni di lavoro”.

Insomma al sindacato non interessa chi è o chi sarà il nuovo gruppo dirigente aziendale, ma interessa invece la conferma degli impegni di ThyssenKrupp su Terni e sulle politiche industriali finalizzate allo sviluppo ed al rilancio delle produzioni ternane.

“Come FIOM-CGIL di Terni – continua la nota – riteniamo utile, in questa fase, discutere di queste questioni per avere certezze sul futuro delle produzioni ternane, vincolando la multinazionale al rispetto degli impegni e lavorando per un consolidamento delle produzioni. Non siamo d’accordo con chi, in questa fase, ritiene utile discutere di argomenti di basso livello, buttando fumo negli occhi, in modo confusionario ed approssimativo, ai lavoratori con il solo scopo di riuscire ad avere un momento di visibilità mediatica. Siamo convinti che non è il tempo delle speculazioni, qualsiasi esse siano sui temi di AST, ma occorre l’obbligo a tutti di impegnarsi per garantire un futuro a questa azienda e ai lavoratori che in essa giornalmente operano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.