Torna “Dialoghi a Spoleto” all’interno del Festival dei Due Mondi

SPOLETO – Dopo il grande successo dello scorso anno, torna con la sua seconda edizione ‘Dialoghi a Spoleto’ tra gli appuntamenti in programma del 61° Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Condotti da Paola Severini Melograni, i ‘Dialoghi’ sono uno spazio di incontro e di confronto interamente dedicato alle donne, ai loro racconti e alle loro esperienze legate al cambiamento, alla conquista, alla difesa e alla salvezza del mondo.

Sabato 30 giugno, domenica 1, venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 luglio, si terranno uno o più incontri durante la stessa giornata – della durata di un’ora e su tematiche diverse – per dialogare tra donne, di fronte a una platea aperta a tutti, e scoprire quanto hanno in comune pur rappresentando scenari diversi della società, per i ruoli che ricoprono, le responsabilità che investono o le professioni che svolgono.

Questa seconda edizione varca i confini nazionali ed è dedicata alle donne dello scenario internazionale. Sono donne che, non solo in Europa, rappresentano Governi o dicasteri come il Ministero della Difesa, cariche che fino a ieri erano affidate agli uomini; donne che, per meriti scientifici – culturali – umanitari, si sono aggiudicate importanti riconoscimenti, e donne ‘vincenti’ in ogni caso.

Arriveranno a Spoleto alcune delle personalità femminili più potenti del continente europeo come le signore Ministro della Difesa attualmente in carica Olta Xhaçkadell’Albania e Marina Pendes della Bosnia-Ergzegovina, a dialogo con Nessrin Abdalla comandante curdo dell’Unità di Protezione Popolare delle Donne, in un incontro a cui parteciperà il neo Ministro della Difesa Elisabetta Trenta.

Dalla Tunisia ci sarà Ouided Bouchamaoui Premio Nobel per la Pace 2015 a dialogo con Nicoletta Mantovani Pavarotti operatrice del settore musicale; Anna Grassellino ricercatrice alla guida del Fermilab di Chicago sarà al tavolo insieme a Patrizia Sandretto Re Rebaudengo Presidente IEO-CCM (Istituto Europeo di Oncologia-Centro Cardiologico Monzino), Elena Tremoli Direttore Scientifico del Centro Cardiologico Monzino ed è stata invitata il nuovo Ministro della Salute Giulia Grillo.

Incontreremo Roya Sadat, prima regista donna dell’Afganistan, insieme alla critica cinematografica Irene BignardiStephanie Okereke Linus attrice nigeriana impegnata nella lotta alla tratta, vincitrice di numerosi riconoscimenti, a confronto con Suor Gabriella Bottani coordinatrice mondiale della lotta alla tratta e responsabile dell’Associazione Talitha Kum.

E ancora, Olga Urbani imprenditrice del settore alimentare a dialogo con Shoshan Haran fondatrice e general manager di Fair Planet ed è stato invitato al dibattito anche il neo Ministro all’Agricoltura Gian Marco Centinaio.

Interverranno Marcelle Padovani esperta di malavita organizzata e corrispondente di Nouvel Obs, Luigi Manconi coordinatore UNAR – Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali. Verrà inoltre lanciata una campagna per la protezione del cuore delle donne italiane, un progetto a cura del Centro Cardiologico Monzino dedicato alle donne.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>