Trevi, gli scavi archeologici di Pietrarossa riportano alla luce mosaici straordinari

TREVI – Gli scavi di Santa Maria di Pietrarossa si stanno rivelando una grande ricchezza riportando alla luce dei mosaici fatti con pietre di colore rosa, nero e bianco. La campagna degli scavi archeologici sta riservando sorprese che catturano sempre di più l’interesse degli esperti. Proprio gli ultimi interventi stanno portando alla luce una testa di Gorgone (Medusa), il mostro mitologico ucciso da Perseo. Una meravigliosa scoperta che si aggiunge agli edifici rispuntati nelle due precedenti campagne di scavi. Strutture costruite su basi di epoca romana che lasciano pensare che ci si possa trovare nell’area centrale dell’antica città di “Trebiae”, ai margini della Flaminia. Proprio a Pietrarossa si sviluppò una vera “civitas”, come dimostrano i ritrovamenti di diversi edifici monumentali. Sugli scavi di Pietrarossa punta molto il Comune di Trevi per ampliare l’offerta turistica, considerando il filone culturale fondamentale per la promozione del territorio.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta