Umbertide, al Campus “Da Vinci” le prime Olimpiadi regionali di Debate

UMBERTIDE –  Giovedì 7 febbraio si sono svolte presso il Campus “Leonardo da Vinci” le prime Olimpiadi regionali di Debate. L’evento è stato organizzato dall’istituto superiore di Umbertide in qualità di scuola-polo regionale per la diffusione della metodologia Debate, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, al fine di selezionare la squadra che rappresenterà l’Umbria alle Olimpiadi nazionali di Debate, che si svolgeranno a Roma alla fine di marzo.
Il Campus in questi anni si è fatto promotore di numerose iniziative formative per la diffusione della metodologia Debate, raccogliendo l’interesse e gli apprezzamenti di numerose scuole umbre. Grazie a questo prezioso lavoro, che ha visto una diffusione capillare e mirata del modello di Debate utilizzato per le Olimpiadi, è stato possibile organizzare la prima gara regionale a Umbertide.
La gara ha visto la partecipazione di otto squadre, composte da quattro studenti ciascuna, in rappresentanza di altrettanti istituti delle provincie di Perugia e Terni.
Oltre a quella del “Da Vinci”, si sono affrontate nel Debate le squadre del Franchetti–Salviani di Città di Castello, Iti Volta e Itet Capitini di Perugia, Liceo Properzio di Assisi, Ciuffelli–Einaudi di Todi, Licei Angeloni e Donatelli di Terni.
La competizione si è svolta secondo le regole del modello “World schools debate”, di matrice anglosassone, che prevede, su un tema dato, l’alternarsi di interventi pro e contro da parte degli speaker di ciascuna squadra, con arringa finale. Le squadre si sono sfidate in un primo turno di dibattito, sul seguente tema preparato: “Il calendario scolastico dovrebbe essere rimodulato mantenendo gli attuali obblighi di legge, in modo da prevedere brevi pause, anziché una lunga pausa estiva”. L’abbinamento delle squadre delle singole scuole è avvenuto in maniera casuale, tramite estrazione a sorte, così come la posizione, pro o contro, che ciascuna squadra ha dovuto sostenere. In sostanza ogni squadra si è preparata sul tema, di cui ha ricevuto comunicazione 4 settimane prima della gara, non sapendo, fino a pochi minuti prima della gara, con quale squadra avrebbe dibattuto e quale tesi avrebbe dovuto sostenere.
La squadra del Campus, composta dagli studenti Marco Avorio, Alessia Mitri, Gian Marco Polito e Omar Stollo, ha egregiamente difeso i colori della scuola, conseguendo un punteggio che le ha permesso di aggiudicarsi la prima posizione nella classifica, accedendo così, di diritto, alla finale, disputata con la squadra del Donatelli di Terni, seconda classificata.
Le due squadre finaliste si sono sfidate su un tema dal titolo: “I cittadini dovrebbero superare un test di cultura politica generale prima di poter votare”, estratto a sorte in una terna di topic opportunamente selezionati. Gli studenti hanno avuto solo un’ora a disposizione per la preparazione del dibattito senza ausilio di materiale.
La finale non ha mancato di “regalare” emozioni agli spettatori che hanno potuto apprezzare una straordinaria performance, dove entrambe squadre hanno dato prova di competenza e lealtà, al punto che arduo si è presentato il compito della giuria nel decretare la vittoria che, per pochissimi punti, è andata al liceo di Terni.
Il giudice Fabrizio Tieri, proveniente dalla Toscana, vantando un’esperienza pluriennale nella valutazione del Debate, anche a livello internazionale, ha affermato che difficilmente nelle competizioni nazionali si vedono dibattiti di livello superiore a quello della nostra finale.
Grande soddisfazione viene espressa dalla preside Franca Burzigotti la quale augura alla squadra vincitrice della gara regionale di ben rappresentare l’Umbria alle prossime Olimpiadi nazionali, complimentandosi con tutti gli studenti e i docenti che hanno partecipato alla giornata e creduto in questa avventura, che, pur al primo esperimento, ha avuto un bilancio più che positivo, aprendo la strada a numerose altre iniziative e confermando, ancora una volta, la competenza e la professionalità dei docenti del Campus.
In particolare i complimenti per l’ottimo risultato conseguito vanno ai docenti del gruppo Debate, (Carmela Passarelli, Marco Marcucci, Carmen Nuzzaci, Gianluca Guiducci, coordinati da Vincenzo Genovese), che hanno curato l’intera organizzazione dell’evento e la preparazione degli alunni alle selezioni d’istituto e regionali. Ai ragazzi della squadra del Campus vanno le più vive congratulazioni per l’impegno profuso e il risultato ottenuto in un’attività al tempo stesso faticosa ma altamente formativa e di grande impatto in termini di competenze.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>