venerdì 26 maggio 2017 - aggiornato alle ore 16:57        

Spoleto

La scuola media di Vallo di Nera premiata a Ostuni

vallo di nera

VALLO DI NERA – Gli studenti della Scuola media di Vallo di Nera hanno partecipato al V Concorso musicale nazionale “Antonio Legrottaglie” che si è tenuto a Ostuni, in Puglia, classificandosi secondi nella categoria ensemble ragazzi. Alla manifestazione, organizzata dalla Scuola secondaria di primo grado “Barnaba-Bosco-Ostuni” e patrocinata dall’assessorato alla cultura e turismo della cittadina del

Norcia, visita del Comitato europeo delle Regioni A capo della delegazione il presidente Markku Markkula

marini comitato regioni

NORCIA – La delegazione del Comitato europeo delle Regioni, con a capo il presidente Markku Markkula, è giunta a Norcia. Composta da nove membri, la delegazione è stata accolta dalla presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, dall’assessore regionale Giuseppe Chianella, dal sindaco Nicola Alemanno e da alcuni rappresentanti istituzionali dei Comuni della Valnerina. Era presente

Cascia, De Carolis lancia la sua corsa alla fascia tricolore con il sottosegretario Bocci e l’assessore Barberini Mix di esperienza e innovazione nella lista "Viviamo Cascia"

IMG_2052

CASCIA – In campo ufficialmente “ViviAmo Cascia”, in corsa per le prossime elezioni amministrative. La lista che vede come candidato Mario De Carolis, ex vicensindaco, e in lista anche l’ex sindaco Gino Emili. La presentazione alla presenza del sottosegretario agli Interni Gianpiero Bocci e dell’assessore regionale Luca Barberini. “E’ una lista che guarda al futuro

Terremoto, il presidente della Cei: “Accelerare gli interventi per la ricostruzione” Per il vescovo occorrono case prefabbricate e ambienti pluriuso dove riportare quei segni di religiosità che sono stati tolti dalle macerie

bassetti pasqua

PERUGIA – Occorre “accelerare il più possibile gli interventi non tanto per la ricostruzione, che sono complessi, ma per garantire un’abitazione alle persone”. E’ l’appello dei neopresidente della Cei, il card, Gualtiero Bassetti, che arriva dall’Umbria, terra colpita dal sisma. Per il vescovo di Perugia occorrono non solo le case prefabbricate ma anche “ambienti pluriuso

Integrazione ospedali Foligno e Spoleto, ecco il piano di riordino Barberini : "Stop a doppioni e stretta sinergia per nuovo modello di sanità". I sindaci: "Qui il terzo polo ospedaliero dell'Umbria"

FullSizeRender4

Unificare i processi e integrare le procedure degli ospedali di Foligno e Spoleto per realizzare una sorta di nosocomio unico su due sedi, definire un modello di sanità più efficace e vicino ai bisogni dei cittadini e costruire, in questo territorio, il terzo polo ospedaliero dell’Umbria. Questo, in sintesi, l’obiettivo del Piano di riordino e

Vallo di Nera, si scaldano i motori per la quindicesima edizione di “Fior di Cacio”

misto-pecora-mucca

VALLO DI NERA – Si scaldano i motori a Vallo di Nera per la quindicesima edizione di “Fior di Cacio”, la mostra mercato delle produzioni casearie di qualità, dei prodotti tipici locali e dell’artigianato, in programma sabato 10 e domenica 11 giugno 2017. Appuntamento clou sarà anche quest’anno, la domenica pomeriggio, la preparazione della maxi

Terremoto, Leonelli: “La battaglia per aumentare le risorse contro il danno indiretto entra nel vivo”

giacomo-leonelli-1-678x381

PERUGIA – “A seguito dell’approvazione delle due mozioni da me presentate e votate in Assemblea legislativa il 28 febbraio e l’8 maggio i nostri parlamentari, che ringrazio, hanno depositato un emendamento alla Manovra correttiva del Governo per incrementare sensibilmente, fino a raddoppiarle, le risorse per imprese e partite Iva che, a causa della comunicazione mediatica distorta sul terremoto, hanno

‘Norcia nel cuore’ rompe gli indugi: “Quale futuro per la città?”

norcia nel cuore

NORCIA – Gianpaolo Stefanelli e Lavinia D’Ottavio, consiglieri di minoranza del comune di Norcia, rompono gli indugi e si soffermano  sull’altro terremoto che rischia di impantanare il futuro di Norcia. Perché lo fanno? Perché alcuni concittadini hanno rimproverato il loro silenzio, un silenzio in realtà voluto e definito da loro stessi un  atto di responsabilità che,