Inchiesta rifiuti, Gesenu sospende i dipendenti indagati. Sassaroli prepara la difesa. Martedì torna la Commissione parlamentare sui rifiuti

PERUGIA – Gesenu sospende in via cautelativa i dipendenti coinvolti nella maxi inchiesta sui rifiuti, a partire dal direttore Sassaroli. La Gesenu però, proprio su Sassaroli, aveva comunicato Leggi tutto...

Comune di Terni: rinforzi per le auto. Arrivati i nuovi mezzi in dotazione all’Ente Giacchetti: "Ultimato il rinnovo totale dei mezzi, entro i tempi contrattuali che la ditta fornitrice sta rispettando"

municipale-terni

TERNI – Nuovi mezzi in dotazione all’Ente. 12 Toyota Yaris rosse per i servizi generali, 19 Toyota Yaris bianche per la polizia municipale.

Si tratta di auto ad alimentazione ibrida, a basso consumo che, affiancano il motore elettrico a quello termico. Utilitarie dall’animo ecologico che producono basse emissioni: 79 g/km di Co2.

“Ospitalità Italiana”: 21 strutture ternane si aggiudicano il marchio Flamini: “L’impegno camerale è quello di integrare le numerose iniziative con una politica di filiera, di sviluppo e di promozione del territorio"

Camera CommercioTerni

TERNI – Sono 21 le strutture alberghiere e di ristorazione che nel 2016 si aggiudicheranno il marchio di qualità “Ospitalità Italiana”.

La cerimonia di premiazione di terrà il 5 dicembre presso la Sala Consiglio della Camera di commercio di Terni dalle 10.30.

Quest’anno a valorizzare la giornata sarà un argomento molto attuale quale quello del terremoto che ha colpito il centro Italia.

Inchiesta rifiuti, Gesenu revoca le deleghe di Sassaroli Provvedimento nei confronti del direttore attualmente ai domiciliari

gesenu-presentazioneservizionotturnodiraccoltadifferenziata-7641-30-678x381

PERUGIA – La Gesenu ha revocato le procure e le deleghe che erano affidate al direttore operativo ingegner Giuseppe Sassaroli, finito agli arresti domiciliari nell’ambito di un’indagine della forestale e della guardia di finanza sulle presunte irregolarità nella gestione dello smaltimento dei rifiuti affidata alla Gest da 24 Comuni dell’Ambito territoriale integrato 2.

Novelli, attesa tra le proteste per il summit al Mise di lunedì Manca la firma della famiglia sull'atto di vendita

novelli presidio prefettura

SPOLETO – Lunedì si torna al tavolo del Mise per cercare di sbloccare l’empasse, ma intanto continuano le proteste dei lavoratori della Novelli. In questi giorni i lavoratori, un centinaio, sono scesi in strada e sono arrivati a bloccare la rotonda dello svincolo nord della città. La richiesta dei lavoratori è indirizzata alla famiglia Novelli, affinché tutti e tre i fratelli firmino l’accordo di cessione delle quote alla Fattorie Greco.

Perugia, presi i boss dello spaccio in città: sei arresti Tutti magrebini già conosciuti alla polizia che, usciti dal carcere, hanno ricominciato a spacciare

polizia-questura

PERUGIA – Nuova tappa dell’operazione Kill Shot. Dopo aver arrestato gli spacciatori di piazza la polizia ha incastrato il livello strategico, la testa del gruppo, i boss dello spaccio. Sono un gruppo di sei tunisini tra i 30 e i 40 anni che detenevano il controllo dello smercio di eroina e cocaina.

Perugia, uccise la moglie a fucilate, ora Rosi vuole uno sconto di pena Prima udienza per il delitto di Raffaella Presta: l'imputato vuole parlare e chiede il rito abbreviato

presta

PERUGIA – Ha ucciso la moglie a fucilate il 25 novembre 2015 e ora chiede uno sconto di pena. Francesco Rosi, agente immobiliare di Perugia in carcere con l’accusa di aver ammazzato la moglie, Raffaella Presta, a colpi di fucile perché non accettava la fine della loro storia, ha chiesto al giudice per l’udienza preliminare di Perugia, Alberto Avenoso, di poter essere interrogato e giudicato con rito abbreviato, che consente di ottenere lo sconto di un terzo della pena.

“Appalti sospetti” a Terni, il sindaco risponde ai grillini: “Nessun mio coinvolgimento nell’inchiesta” "La correttezza e la trasparenza del mio operato non possa dar luogo a fraintendimenti"

di girolamo

TERNI – A poche ore di distanza dall’interrogazione urgente presentata dal Movimento Cinque Stelle, è il sindaco in persona a rispondere. “Non risulta un mio coinvolgimento nella inchiesta in corso da parte della magistratura”.

Il primo cittadino si sofferma sul fatto che: “Non ho avuto alcuna comunicazione in tal senso né sono a conoscenza di una situazione del genere.

Montecchio, 300mila euro per Centro polifunzionale emergenze Gori: "Auspico che questo sia solo l'inizio di una serie di interventi dedicati ai piccoli comuni"

Montecchio

MONTECCHIO – Il Comune di Montecchio ha ottenuto un contributo a fondo perduto per la realizzazione del Centro polifunzionale comunale per la gestione delle emergenze che sorgerà in Piazza Europa, zona già individuata come
punto di raccolta in caso di calamità.

A seguito degli ultimi eventi sismici l’Amministrazione Comunale ha inoltrato una richiesta di progetto che ha ottenuto il via libera giovedì 1 dicembre dal CIPE (dipartimento per la programmazione e il coordinamento di politica economica).